Gianni Iaccarino e la “settimana decisiva” per scegliere il candidato sindaco

Stampa

Gianni Iaccarino 2016PIANO DI SORRENTO – E’ trascorsa poco più di una settimana dall’annunciata candidatura a sindaco di Gianni Iaccarino e l’interessato oggi interviene sul quotidiano Metropolis a chiarire la sua posizione e soprattutto la situazione politica interna alla maggioranza. Non c’è stata alcuna fuga in avanti da parte mia, è stato il ragionamento di Iaccarino, nè ho annunciato il la candidatura a sindaco. In effetti sembra ormai assodato che l’annuncio della candidatura a sindaco sia stata frutto di un’indiscrezione fatta filtrare dagli avversari interni di Iaccarino con l’intento di verificarne l’impatto sull’ambiente e sull’opinione pubblica.

Salvatore Cappiello

Salvatore Cappiello

La corsa a smentire che ne è seguita ha confermato l’esistenza di profonde divisioni interne che trovano conferma, oggi, nelle parole di Iaccarino che praticamente detta la linea di discussione: restano in campo con la mia candidatura quelle di Daniele Acampora e di Maurizio Gargiulo e su queste dovremo discutere e decidere, tempo una settimana perchè oltre non si può aspettare. Sempre Iaccarino conferma che Salvatore Cappiello ha confermato di non essere nè candidato sindaco e neanche consigliere comunale per cui inevitabilmente la scelta si restringerebbe a tre persone non prospettandosi altre ipotesi interne ed esterne.

Se le cose stessero effettivamente così se ne dovrebbe dedurre che, in questi cinque anni, si è letteralmente liquefatta la compagine originaria di Giovanni Ruggiero a tutto vantaggio di quella di Gianni Iaccarino e Maurizio Gargiulo che praticamente oggi si candidano ad assumere la guida della maggioranza. In effetti la fuoriuscita degli ex assessori Vincenzo Iaccarino e Pasquale D’Aniello oggettivamente hanno indebolito il gruppo di Ruggiero che oggi è in affanno nella competizione interna, nonostante il soccorso di Antonio D’Aniello del PD che per primo ha cercato di stoppare la fuga di Gianni Iaccarino.

Ass. Russo Rossella

Ass. Russo Rossella

Il gruppo residuale di Ruggiero può contare su Salvatore Cappiello, Francesco Gargiulo e Rossella Russo decisi comunque a non cedere il passo agli avversari interni. Fonti attendibili riferiscono che la partita vera alla fine se la giocheranno proprio Cappiello e la Russo, con la seconda favorita sul vice sindaco che, a questo punto, starebbe meditando una decisione clamorosa per svincolarsi da Ruggiero e aprire altri giochi in brado di sparigliare la partita. In questa corsa che potrebbe durare anche fino a Pasqua la Russo potrebbe avere qualche chance di successo in più perchè al di là delle dichiarazioni formali di Ruggiero a sostegno a Cappiello, la verità è che il sindaco ritiene la Russo più competitiva nello scontro elettorale con Vincenzo Iaccarino.

Per tutti gli schieramenti, comunque, c’è da fare i conti con gli spazi di agibilità interna alle liste che sono davvero molto ridotti soprattutto per i tanti, forse troppi, che ambiscono a una poltrona nella futura giunta comunale.