Congressi PD, la Penisola tende sempre di più verso il centro-sinistra

Stampa
Matteo Renzi

Matteo Renzi

Oggi si svolgono i congressi locali del Partito Democratico nei Comuni della Penisola Sorrentina con il tesseramento e con la nomina dei responsabili locali e delegati ai congressi provinciali e regionali. Le ultime, clamorose adesioni al partito disegnano nuovi scenari nella politica peninsulare che torna a gaurdare al centro-sinistra grazie soprattutto al fascino esercitato da Matteo Renzi che si appresta a diventare segretario nazionale del partito. Paolo Trapani e Leone Gargiulo, sindaci rispettivamente di Meta e di Massa Lubrense, hanno rotto gli indugi e si sono iscritti al PD. Altri amministratori locali sono pronti ad aderire col risultato che da domani il partito di Epifani si risveglierà più rappresentativo sul piano politico e sociale. Per la Costiera non si tratta di una novità assoluta, basta ricordare la prima stagione dell’elezione diretta dei sindaci che portò un’altra ventata di sinistra in Penisola Sorrentina prima di volgere di nuovo a destra. Corsi e ricorsi storici: oggi è di nuovo il momento del centro-sinistra, complice un centro-destra imploso e che si prepara a celebrare l’atto finale dell’uscita di Berlusconi dal Parlamento all’insegna di divisioni e di ritorsioni sul governo. Da domani anche nei Comuni peninsulari si dovrebbe assistere alla messa in campo di politiche più prossime alla sinistra (?) visto che alle scelte di campo dovrebbero seguire anche comportamenti politico-amministrativi coerenti. Staremo a vedere!