Sorrento, Tariffe Asilo Nido e Piano Triennale OO.PP.

Stampa

FISSATE LE TARIFFE DELL’ASILO NIDO COMUNALE
 

Federico Cuomo

Su proposta dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Sorrento, Federico Cuomo, la giunta municipale di Sorrento ha approvato le tariffe mensili per l’asilo nido comunale per l’anno 2013. Tre le classi tariffarie previste. Si parte da un importo minimo di € 113,62 per gli utenti appartenenti alla prima fascia di accesso, con Isee non superiore ai 12mila euro annui, si prosegue con la cifra di 140 euro per Isee fino a 20mila euro fino ad arrivare ad un importo massimo di 200 euro, per le famiglie che superano i 20mila euro. Previsti inoltre servizi integrativi, per un numero limitato di 20 posti, relativi al prolungamento e alla frequenza nei giorni di sabato…

Il provvedimento ha infine stabilito tariffe giornaliere per coloro che intendano fruire nel periodo pasquale e natalizio del servizio, che vanno da un minimo di 7 euro ad un massimo di 16 euro, in relazione alla dichiarazione Isee. Nel caso di frequenza di due o più fratelli, la tariffa sarà ; abbattuta del 40 per cento della fascia di accesso di appartenenza. Esentati dal pagamento, i nuclei familiari con Isee inferiore ai 7.500 euro.

PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE

La giunta comunale di Sorrento, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato il programma triennale di opere pubbliche 2013-1015. Numerosi gli interventi che riguarderanno sia il centro cittadino che le aree collinari e le frazioni.
“Tra questi si segnalano la riqualificazione stradale ed arborea del primo tratto di via San Renato, la manutenzione straordinaria dell’area e del campetto sportivo Spasiano, la riparazione e il ripristino della muratura nei pressi di via Arigliola – spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo – Tra il 2014 e il 2015 sono inoltre previsti lavori che interesseranno la villa comunale, villa Fiorentino, piazza Sant’Antonino, piazza Veniero. Per le zone periferiche, sono infine stati inseriti nel programma interventi di manutenzione delle strade rurali, del complesso dell’eliporto, a Le Tore e del sentiero Nastro Verde”.