Maltempo, l’Opposizione del Gruppo di Fiorentino chiede al Sindaco la “calamità naturale”

Stampa
Salvatore Di Leva

Salvatore Di Leva

Atonino Fiorentino

Atonino Fiorentino

SORRENTO – I Consiglieri di Opposizione del Gruppo “Marco Fiorentino Sindaco” sollecitano il Sindaco e la Giunta Comunale a chiedere alla Regione Campania il riconoscimento dello stato di calamità per Sorrento e per l’intera Penisola Sorrentina per i gravi danni provocati dal vento di grecale che per oltre 24 ore (venerdì 23 febbraio) ha colpito l’intera area costiera.

Paolo Espsito

Paolo Espsito

I consiglieri Antonino Fiorentino, Salvatore di Leva, Raffaela De Nicola e Paolo Esposito evidenziano che l’eccezionale ondata di vento che si è abbattuta su Sorrento e sulla Penisola “…ha causato ingenti danni a Marina Piccola e a Marina Grande come è stato ampiamente documentato dai video e dalle pubblicazione sui social e sulla stampa. La straordinarietà dell’evento metereologico impone al Comune di assumere una sollecita e concreta iniziativa affinchè vengano adottate misure risarcitorie per in favore dei pescatori e dagli operatori delle marine vittime del maltempo – spiegano i ConsiglieriIn queste occasioni deve scattare immediatamente la solidarietà delle Istituzioni per cui invitiamo il Sindaco Cuomo ad attivarsi immediatamente decretando il danno prodotto dagli eventi metereologici e formalizzando la richiesta al Presidente De Luca“.