Salute e prevenzione, intervista al Dr. Fernando Fiorentino sul progetto “Sanapoli”

Stampa
fernando-fiorentino

Dr. Fernando Fiorentino

Qualche settimana fa al Teatro Delle Rose a Piano di Sorrento è stato presentato il progetto “SANAPOLI” promosso dall’Asl Na3Sud e Na1 sullo screening per la diagnosi precoce dell’aneurisma dell’aorta addominale. Ne parliamo con il Dr. Fernando Fiorentino, dirigente medico e referente della Radiologia di Sorrento del programma Sanapoli.

Dottor Fiorentino in che cosa consiste lo screening dell’aorta addominale?

“Si tratta di un progetto della durata di due anni voluto dal direttore Generale dott.ssa Antonietta Costantini ed è rivolto a tutti i residenti nell’ASLNA3SUD di età compresa tra i 50 ed i 75 anni. Inoltre potranno essere inseriti nello screening anche i pazienti con fattori di rischio, quali familiarità, ipertensione arteriosa, arteriopatie, patologie respiratorie e fumo di sigaretta e permette la diagnosi precoce dell’aneurisma dell’aorta addominale”.

Presentazione Progetto Sanapoli

Presentazione Progetto Sanapoli

Che cosa è l’aneurisma dell’aorta?
“L’Aneurisma dell’Aorta addominale è una dilatazione del vaso causata dall’ indebolimento della sua parete, dovuto a diversi fattori patologici e all’avanzare dell’età:come detto in precedenza sono colpiti con maggior frequenza i soggetti di età superiore ai 65 anni ed, in particolare, i fumatori, i pazienti affetti da altre patologie cardiovascolari e/o con storia familiare positiva per diagnosi di aneurisma”.

Perchè é importante una diagnosi precoce?

“Una diagnosi tempestiva e un’idonea terapia evita il rischio maggiore legato all’aneurisma, che è quello della rottura in quanto in questo caso si verifica una grave emorragia interna che, nell’80% circa dei casi, risulta fatale. Sfortunatamente questa patologia spesso non si manifesta e la maggior parte dei pazienti non sa di esserne affetto”.

In che cosa consiste l’esame?

Diagnosticare questa patologia è molto semplice, basta eseguire un EcocolorDoppler aorto-iliaco,quale test di I livello, un’ecografia ad ultrasuoni della durata di pochi minuti e non invasiva, in grado di valutare le dimensioni e i diametri dell’aorta addominale ed un esame TC con mdc quale esame di II livello. Anche la radiologia dell’Ospedale di Sorrento diretta dal dott Sabato Esposito parteciperà attivamente allo screening sia con esami EcocolorDoppler e nei pazienti selezionati con esami TC con mdc. La Radiologia di Sorrento è fornita di apparecchio TC 64 slices che permette di effettuare esami molto performanti per la diagnostica vascolare.

Come si puo Partecipare allo screening?

“E’ semplicissimo. I soggetti che ne hanno diritto, riceveranno a casa una lettera di invito a eseguire lo screening o possono telefonare al numero verde (800 098761), risponderà un inferimiere professionale che puo prenotare e fornire risposte utili). Mi preme sottolineare pero che oltre allo screening come prevenzione secondaria è altrettanto importante la prevenzione primaria che consiste nel controllo di quei fattori di rischio per le malattie cardiovascolari quali ipertensione, diabete obesità e fumo di sigarette”. (Red. PinP)