Vico Equense: ricorso elettorale, “spada di damocle” sulla testa del Sindaco Buonocore

Stampa
Maria Teresa Eusebio

Maria Teresa Eusebio

VICO EQUENSE – Fra le tante è la principale notizia politica della giornata: Maria Teresa Eusebio ha impugnato l’esito del ballottaggio amministrativo che ha visto prevalere Andrea Buonocore sul concorrente Maurizio Cinque per cui il responso sulla validità o meno del risultato elettorale spetterà al TAR e agli sviluppi dell’inchiesta giudiziaria frutto delle svariate denunce presentate sulla regolarità della presentazione delle liste e sulla documentazione presentata.

In più c’è la questione dei votanti a domicilio, triplicati tra il primo e il secondo turno, questione delicata assai che rappresenta il vulnus più serio per la validazione dell’esito delle urne. L’appello di Buonocore all’opposizione, all’atto di insediamento, nel segno del “…scurdammoce ‘o passate…” si è rivelato praticamente infruttuoso perchè le denunce toccano questioni delicate assai e nessuno ha garanzia che le cose non cambino e che Vico Equense non venga commissariata. Anzi, secondo acuti osservatori, è questo l’esito più probabile del contenzioso insaturatosi per cui Buonocore, da questo momento, opererà “sub-condicione” in attesa dei verdetti!