Elezioni a Piano, gli infiltrati… Costantino Russo

Stampa
Costantino Russo

Costantino Russo

PIANO DI SORRENTO – Nel caos generale di questa anomala vigilia elettorale ci sono personaggi che stanno giocando un ruolo strategico tra i diversi gruppi e che presidiano probabilmente al solo scopo di consocerne i movimenti e gli orientamenti, magari per condizionarli e per favorire un concorrente. Si tratta di un fenomeno nuovo, ma che sta venendo alla luce perchè anche il più spregiudicato degli infiltrati può commettere errori che lo fanno identificare. Il consigliere Costantino Russo, titolare di una pizzeria nel centro storico di Piano, si accinge a concludere il suo secondo mandato con l’ansia di collocarsi nella lista vincente per coronare il sogno di diventare assessore (magari alle attività produttive) e qualche segreta ambizione gelosamente custodita e che, purtroppo per lui, non ha trovato soddisfazione nella consiliatura che si avvia al termine. Stiamo parlando di un fedelissimo del vice sindaco Salvatore Cappiello che, stranamente, si sta proponendo nei panni del supporter del consigliere Gianni Iaccarino che ambisce a raccogliere l’eredità di Giovanni Ruggiero mandando all’aria i progetti di Cappiello. L’allontamento di Russo da Cappiello è apparso presto strano, molto strano, così come ha suscitato perplessità la sua determinazione pro-Gianni Iaccarino al punto da comprometterne il tentativo di ampliare la base dei sostenitori e dei supporter.

Fonti bene informate confermano un dato e cioè che il Russo abbia stretto da tempo un patto di ferro con Cappiello per cui ci troviamo innanzi a una tattica messa a punto per far saltare qualunque raggruppamento alternativo a quello di Cappiello.  Sul finire della consiliatura Russo ha ottenuto di far nominare nella Giunta da Ruggiero una sua fedelissima, l’Ass. Solimeno, un modo come un altro per mettere sul piatto della bilancio il proprio peso specifico e farlo tornare utile all’abbisogna! Ora che però incalza la scadenza e che il gioco si sta facendo più serrato, è evidente che lo spazio per queste manovre si riduce giorno dopo giorno e si avvicina il momento della verità anche per lui.