Villa Fondi, il Sindaco Ruggiero per uscire dall’angolo attacca il Comitato Civico…Le repliche!

Stampa
Design di Massimo Somma

Design di Massimo Somma

PIANO DI SORRENTO – Le prime reazioni alle “insinuazioni” che il Sindaco Giovanni Ruggiero rivolge al Comitato Civico dalle pagine del quotidiano Metropolis non si fanno attendere. Lapidaria Mariella Nica, sul gruppo FB: “Dividit et impera“. A stretto giro l’intervento di Antonio Volpe: “ ….Ora anche le strigliate…ma…..il Comitato attende ancora che venga mantenuta la parola data dal primo cittadino in pubblica assemblea…il resto sono solo chiacchiere da bar….mentre le ragioni del Comitato e dei cittadini, che stanno ancora firmando la petizione, sono chiare, non si comprendono ancora le ragioni di chi si ostina a portare avanti il project financing….Privatizzare vuol dire ammettere di non essere stati dei buoni amministratori in grado di gestire Villa Fondi…si attendono ancora i bilanci che non ci vengono forniti…perché? La privatizzazione non era nel programma elettorale di questa attuale maggioranza, è evidente , è stato detto anche nella seconda pubblica assemblea, ci sono stati degli “incontri” non ufficiali tra esponenti dell’amministrazione ed imprenditori, tutto questo all’ oscuro de cittadini e del resto dei consiglieri…Perché questa reazione del Sindaco? Non c’è libertà di opinione e critica? Se qualcuno ha chiesto le sue dimissioni, ha commesso un reato? O ha semplicemente espresso da cittadino libero un giudizio politico?“. Ironica la consigliera Anna Iaccarino che rilancia con “Parole, parole, parole...” di Mina.

Articolo Metropolis