Piano di Sorrento, una struttura pubblicitaria che minaccia la sicurezza dei pedoni

Stampa

Corso Italia marciapiedi occupatoPIANO DI SORRENTO – Stiamo ricevendo continue segnalazioni per una situazione di pericolo per l’incolumità pubblica all’incrocio tra Corso Italia e Via Cavone a causa dell’installazione di una struttura metallica che pubblicizza l’evento “Premio Penisola Sorrentina“. L’organizzazione ha infatti installato l’ingombrante impianto (come si può vedere dalla foto) praticamente ostruendo l’accesso al marciapiedi per chi proviene dal Cavone e vuole proseguire lungo C.so Italia e viceversa. Inutilizzabile anche la rampa per i disabili. Senza considerare che le strisce pedonali su corso Italia finiscono direttamente in un punto morto con rischio per chi vi transita e anche per gli automobilsti. I passanti sono infatti costretti a uscire direttamente sulla carreggiata esponendosi al serio rischio di essere investiti dalle auto che, a quell’altezza, transitano a doppio senso di circolazione. Possibile che nè il Sindaco, nè l’Assessore al Corso Pubblico nè i Vigili Urbani abbiano rilevato questo vero e proprio abuso messo in opera sulla pubblica strada con la conseguenza di creare un grave pericolo per i cittadini? Chi ha realizzato l’impianto e da chi è stato autorizzato in quella ubicazione così impropria? Non vogliamo credere che l’abbia installato lo stesso personale del Comune! Poichè si presume che il cartellone debba restare in quel posto fino alla conclusione dell’evento prevista per sabato 26 e che sicuramente non si provvederà alla sua contestuale rimozione almeno fino a lunedì, le Autorità comunali hanno l’obbligo di un tempestivo intervento per rimuovere la struttura e ripristinare le condizioni di sicurezza. Altrimenti rischiano di rendersi responsabili di incidenti anche gravi che possono verificarsi coinvolgendo ragazzi, anziani, disabili, signore con carrozzine costrette a transitare su questo tratto di strada.