Piano di Sorrento e traffico, dopo le proteste si cambia…il senso di marcia!

Stampa
Traffico a Via F. Ciampa - S.Agnello

Traffico a Via F. Ciampa – S.Agnello

PIANO DI SORRENTO – Due Amministrazioni – Piano di Sorrento e Sant’Agnello – che si palleggiano, non si sa ancora bene se i meriti o i demeriti sul fallimentare piano di viabilità che ha letteralmente messo in ginocchio la mobilità nella Penisola Sorrentina tanto che, dopo le proteste, si è deciso di cambiare…ma solo il senso di marcia. Questa volta però è il Comune di Piano di Sorrento che, attraverso l’Ufficio Stampa, diffonde il comunicato che segue…in attesa di altre novità dal fronte di Sant’Agnello. “Dal 24 settembre 2013 la sinergia tra Amministrazione comunale di Piano di Sorrento e Sant’Agnello e tra i rispettivi Comandi di Polizia Municipale renderà esecutiva una nuova sperimentazione in tema di viabilità. Alla luce delle segnalazioni dei cittadini e del monitoraggio effettuato dagli Enti preposti sul tratto di strada, ritenuto di alta affluenza e rischiosità, che dall’incrocio di Via Iommella Grande giunge all’incrocio con Via delle Rose a Via Ripa di Cassano, martedì prossimo verrà invertito il senso di marcia rendendolo in direzione unica verso Piano di Sorrento. «Tale decisione – precisa il Vice Sindaco di Piano di Sorrento Salvatore Cappiello, Assessore con delega alla Viabilità e al Corso Pubblico – scaturisce dalla riunione di martedì 17 settembre in cui alla presenza di tutti i rappresentanti delle parti coinvolte si è discusso di questa problematica che interessa l’intera Penisola Sorrentina».

«Si tratta, come la precedente, di una variazione del tutto sperimentale e provvisoria – sottolinea il Comandante della Polizia locale di Sant’Agnello Aniello Gargiulo – e avrà la durata massima di 20/30 giorni. Abbiamo valutato le segnalazioni pervenute finora e siamo arrivati alla determinazione, insieme alle Amministrazioni di Piano di Sorrento e Sant’Agnello che hanno mostrato grande apertura nei confronti del dibattito emerso, di dover apportare modifiche all’attuale assetto». Aggiunge inoltre il Comandante della Polizia municipale di Piano di Sorrento Marco Porreca: «Il tratto interessato è di obiettiva pericolosità ed è da disciplinare anche in virtù dell’affluenza veicolare che la interessa. La sperimentazione sarà nuovamente oggetto di monitoraggio e saremo aperti ad ulteriori segnalazioni dei cittadini al fine di attuare tutti i correttivi utili». La viabilità interna ai Comuni peninsulari ha iniziato il suo iter di metamorfosi il 5 agosto 2013 in virtù dell’ordinanza n.160 del 02/08/2013 della P.L. di Sant’Agnello e dell’ordinanza n.83 del 14/05/2013 della P.M. di Piano di Sorrento. «È essenziale – dichiara il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero – mettere al centro della nuova disciplina di traffico l’incolumità dei cittadini e prendere in esame tutte le soluzioni, soprattutto dopo il grave incidente accaduto lo scorso 29 dicembre all’incrocio santanellese di Via Iommella Grande in cui perse la vita la carottese Carmela D’Alessio. Ad oggi la viabilità evidenzia delle lacune che, valutando tutti gli aspetti tecnici e tramite sperimentazioni oculate, bisognerà colmare nell’interesse della collettività». Obiettivo condiviso pienamente anche dal Sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani: «La salute e la sicurezza dei cittadini sono le nostre imprescindibili priorità. Non bisogna affezionarsi alle idee ma prendere atto degli effetti collaterali che la sperimentazione finora attuata ha generato  tenendo presente la rischiosità del tratto interessato e l’incolumità dei cittadini. Come Amministrazione crediamo in una democrazia partecipata e per questo motivo lavoreremo insieme ai cittadini per trovare la migliore soluzione possibile». L’Assessore al Corso Pubblico del Comune di Sant’Agnello Antonino Castellano così si esprime sull’argomento: «In merito al piano di viabilità sperimentato in questo periodo è importante premettere che esso ha origine da un dispositivo Commissariale a cui l’attuale Amministrazione di Sant’Agnello ha dato attuazione dopo aver apportato fondamentali  e  sostanziali modifiche  finalizzate a rendere quanto più fluido possibile lo scorrimento del traffico veicolare e garantire, nel contempo, sicurezza al transito pedonale. Ad oggi, però, alla luce di quanto stiamo verificando ogni giorno e tenuto conto delle segnalazioni dei cittadini, l’Amministrazione ha intenzione di rivedere il piano di viabilità per perfezionarlo e correggerlo lì dove necessita, chiarendo che comunque si tratta di modifiche a carattere provvisorio che saranno oggetto di monitoraggio”.