Beneduce: sempre in prima linea col PdL

Stampa

Flora Beneduce

CASTELLAMMARE DI STABIA – Una domenica azzurra, non solo per il cielo terso, quella vissuta da Castellammare di Stabia, dove, al Supercinema, si sono incontrati i vertici regionali del Popolo della Libertà. Tra i relatori, anche il coordinatore regionale PdL Nitto Palma. Un convegno in cui i veri protagonisti sono stati i cittadini, che, con la loro presenza, hanno voluto testimoniare il proprio sostegno. In una sala gremita, in prima fila, Flora Beneduce.

Dottoressa, sempre in prima linea per il sostegno al PdL?
Non mi piacciono i passaggi di casacca e  soprattutto chi si tira indietro nel momento della battaglia elettorale.
In una lettera aperta aveva indicato a Luigi Cesaro alcune criticità nelle liste. Ha cambiato idea?
Assolutamente no. Le criticità permangono, ma è opportuno, ora, stringersi intorno ai valori portanti del PdL. I detrattori opporranno che i partiti viaggiano sulle persone. Giusto. Dall’interno, però, si può lavorare per operare certi cambiamenti necessari: mi confronterò laicamente su questioni che ritengo fondamentali e che, credo, siano i principi ispiratori del nostro partito: rappresentanza e territorio,  giustizia e lavoro, welfare e crescita.
La vedremo ancora in occasioni di kermesse pre elettorali?
Certo. Martedì sarò a Sorrento, dove i cittadini della Penisola sorrentina potranno confrontarsi con i vertici del partito su due argomenti che stanno loro molto a cuore all’intero elettorato campano: condono edilizio e fiscale. Dunque, appuntamento al teatro Tasso alle 18 per ribadire che il Popolo della Libertà c’è. Ed è pronto al sorpasso…