Universiadi, indagati Bonavitacola e il patròn di MSC Gianluigi Aponte

Stampa
Gianluigi Aponte

Gianluigi Aponte

Fulvio Bonavitacola

Fulvio Bonavitacola

NAPOLI – Svolta nell’inchiesta sulle Universiadi a Napoli con la Procura di Napoli che indaga il Vice Presidente della Giunta Regionale Fulvio Bonavitacola e la sua collaboratrice Anna Paola Voto, Rocco Checchille general manager Grand Hotel di Via Lungomare Tafuri e il patròn di MSC Gianluigi Aponte accusato di corruzione e turbativa d’asta.

fatto

Il Fatto Quotidiano

A darne notizia Il Fatto Quotidiano con un servizio di Vincenzo IurilloIl Mattino di Napoli che spiegano che Aponte ha dichiarato la propria correttezza nell’operazione Universiadi pronto a dimostrarla in sede giudiziaria. Intanto ieri mattina la Procura ha inviatto la Guardia di Finanza a perquisire la sede MSC di Via de Pretis a Napoli. Per Bonavitacola l’accusa è di aver soggiornato nella suite dell’hotel per mesi a titolo gratuito dove anche alcuni parenti sarebbero stati ospitati per alcuni giorni. Insomma un’inchiesta che allunga un’ombra sull’evento sportivo che ha proiettato in modo straordinario l’immagine di Napoli nel mondo.