Lauro, la Convenzione è un furto della sovranità popolare…

Stampa

ROMA – “La Convenzione per le riforme rappresenta un furto della sovranità popolare. Soltanto un’Assemblea costituente, eletta direttamente dal corpo elettorale, avrebbe la legittimità, politica e democratica, per modificare la costituzione e l’assetto delle istituzioni repubblicane. La Convenzione, proposta dal premier Letta e dalla maggioranza PD, PdL e Sc, è stata escogitata, come copertura, per tentare di allungare la vita ad un governo, già litigioso, che avrà, comunque, a causa delle contraddizioni costitutive, vita breve“. Lo ha dichiarato Raffaele Lauro, promotore del movimento ‘No all’azzardo-Salviamo l’Italia“.