Regionali 2020, in Campania il candidato del centro-destra è Stefano Caldoro

Stampa
Stefano Caldoro

Stefano Caldoro

E’ Stefano Caldoro il candidato presidente del centro-destra per le elezioni regionali in Campania. Alla fine ha prevalso la linea di Silvio Berlusconi e Forza Italia guiderà la coalizione che sfiderà il centro-sinistra e soprattutto a Vincenzo De Luca. Si ripropone il confronto elettorale di cinque anni con tutti e tre i protagonisti delle regionali 2015. L’unica incognita resta la data del voto: il consiglio regionale ha votato una delibera che fissa la data per il 6 settembre: ora il Governo dovrà trovare la quadra per un election day per il 20 e 21 settembre quando si dovrebbero svolgere regionali, comunali e referendum sul taglio del nmero dei parlamentari.

Caldoro, Patriarca, Craxi

Caldoro, Patriarca, Craxi

Per Salvini si tratta di un’altra sconfitta dopo il tentativo di imporre un proprio candidato che potesse consentirgli di alzare il vessillo leghista in Campania. Per Caldoro invece si tratta della terza sfida con De Luca, la prima vinta nel 2010, la seconda perduta nel 2015 e ora nel 2020 la resa dei conti con il Presidente uscente che parte in netto vantaggio sull’esponente forzista. Tra i primi a commentare l’investitura di Caldoro troviamo Annarita Patriarca, ex sindaco di Gragnano e candidata nel centro-destra alle prossime elezioni regionali: “L’incarico a Stefano Caldoro come candidato presidente per il centro destra è una notizia che accolgo con piacere e gioia. La personalità di Caldoro, il suo garbo istituzionale, la capacità di costruire una coalizione forte e in grado di mettere al centro gli interessi della Campania, sono una garanzia per la nostra Regione. Compito di questa coalizione sarà far emergere la verità e fare chiarezza tra tante spinte propagandistiche e demagogiche. Solo in questo modo potremo davvero governare una Regione complessa e difficile che merita un Presidente all’altezza”.