Antonetti (IdV): chiarezza sulla gestione dell’info point a Sorrento

Stampa

Avv. Giovanni Antonetti (IdV)

SORRENTO – Nuova bufera sull’amministrazione comunale di Sorrento e sul modus operandi nella distribuzione dei benefici ad associazioni e cooperative. L’Italia dei Valori attraverso una nota del responsabile provinciale per il collegio elettorale della costiera sorrentina, Giovanni Antonetti, informa i cittadini delle spese sinora sostenute, con soldi pubblici, per l’apertura ed il mantenimento degli Info Points e delle prospettive, rimaste sinora tali solo sulla carta, per un affidamento con bando pubblico.

Info Point P.zza Tasso

Con delibera di Giunta Municipale n. 4 del 17 gennaio 2012, presenti il sindaco e tutti gli Assessori (ad eccezione di Gaetano Milano titolare della delega al turismo ed in quota Udc) si è deliberato di “dare mandato al dirigente del I° Dipartimento affinché lo stesso predisponga gli atti finalizzati all’indizione di una gara di rilevanza pubblica, per l’individuazione di un soggetto attuatore, al fine di assicurare il servizio Info-Point, per 3 anni, su 4 postazioni ed autorizzare, nelle more del perfezionamento della gara per l’affidamento triennale del servizio, in considerazione pure degli adempimenti connessi al progetto “M’Illumino D’Inverno”, il Dirigente del I° Dipartimento ad utilizzare la provvista finanziaria di € 2.500,00, al mese, tutto compreso, per la gestione del servizio, per 3 mesi, con 2 postazioni, in Piazza Tasso e Piazza De Curtis”.
Con 2 determine, la n. 75 del 31 gennaio 2012 e la più recente n. 276 del 13 marzo, entrambe a firma del Dirigente Antonino Giammarino, lo stesso cui è stato dato mandato di indire la gara pubblica, è stato assunto un impegno di spesa, per il servizio Info-Point nei primi tre mesi dell’anno (gennaio, febbraio e marzo) di complessivi 7.500 euro, a favore dell’associazione “Sorrento Siren”, con sede in Sorrento alla via Casarufolo n. 9, presieduta, secondo quanto risulta da numerose determine comunali, da Rosalia Maresca, parente in line collaterale di secondo grado (sorella) del consigliere comunale, in quota Udc, Antonino Maresca. “Nulla contro l’associazionismo – afferma Antonetti – ma è il modo con il quale vengono erogati i fondi pubblici che mi lascia perplesso. Perché, a tutt’oggi 28 marzo, non è stato ancora pubblicato sull’albo pretorio il bando pubblico per l’affidamento degli Info-Points? Il dirigente Giammarino ha preparato il documento come ordinatogli dalla Giunta? Attendiamo, insieme ai cittadini, delle risposte. Quanto poi all’opportunità dell’affidamento a questa associazione in particolare – conclude Antonetti – la quale è ormai leader indiscussa nel servizio hostess a Sorrento, rilevo solo un dato di fatto, oggettivamente riscontrabile e che sarà poi compiti dei cittadini giudicare: dal mese di  aprile del 2011 sino ad oggi, marzo 2012,  quindi in un anno, è stata stanziata in suo favore, secondo quanto pubblicamente risulta dall’analisi dell’Albo Pretorio Comunale, una cifra di circa 24.000 euro, come testualmente documentato da 8 determine, di cui 7 promanate dall’Ufficio Cultura, segnatamente le nn. 365, 600, 824, 1128, 1497, nell’anno 2011, e le nn. 35, oltre alle già menzionate 75 e 276 dell’anno 2012”.