Sale gioco e “ludopatia”, blitz dei VV.UU. a Sant’Agnello

Stampa
SANT’AGNELLO – Verso le ore 12,30 di domenica scorsa gli uomini della Polizia Municipale hanno effettuato controlli all’interno di una sala gioco a S.Agnello. Si è provveduto alla identificazione dei presenti e sono in corso ulteriori verifiche sull’attività. E’ da tempo che riceviamo segnalazioni e lamentele di familiari di persone che sperperano il loro salario in  scommesse e macchinette – sostiene il primo cittadino Gian Michele OrlandoSi tratta di una dilagante piaga sociale, una vera e propria malattia definita dagli esperti con il termine di  “ludopatia”. La speranza di una vincita fa gola a tutti soprattutto ai più deboli e soprattutto in questa difficile fase di crisi economica ove alla speranza ben presto fa seguito la disperazione. Stiamo  studiando una dispositivo che regolamenti gli orari di apertura e chiusura di queste sale intendendo così limitare le tentazioni per persone psicologicamente più deboli. Intensificheremo inoltre i controlli sugli avventori, ma soprattutto per evitare la frequentazione di tali ambienti da parte di minori”.