A proposito di dolci e unità d’Italia…Domenica i fuochi tricolori

Torta dei 150 anni (foto di Salvatore Pollio)

PIANO DI SORRENTO – Restando in tema di dolci a proposito della festività per l’Unità d’Italia questa è la torta che è stata realizzata dalla pasticceria “Casa del Dolce” di Piano di Sorrento per festeggiare i 150 anni e che è stata offerta dall’Amministrazione Comunale a tutti i cittadini che hanno partecipato alla celebrazione conclusasi con il discorso del Sindaco Giovanni Ruggiero nella sala consiliare. A causa del maltempo il previsto spettacolo di fuochi pirotecnici tricolori è stato rinviato alla sera di domenica 20 marzo, a Villa Fondi, a conclusione del concerto che avrà inizio alle ore 19.00

Protagonisti del 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Gennaro Mollica e Rosellina Russo

Due illustri ex hanno festeggiato questa mattina al Comune di Piano di Sorrento amministrato da Giovanni Ruggiero i 150 anni dell’Unità d’Italia. Si tratta della signora Rosellina Russo, ex presidente della Provincia di Napoli, e di Gennaro Mollica, comandante della stazione dei Carabinieri a Piano di Sorrento negli anni ’80. Due rappresentanti delle istituzioni, militari e civili, che hanno inteso testimoniare il senso di un diverso ma importante impegno svolto al servizio del Paese per conservarne e salvaguardarne l’identità.

A Piano uno straordinario successo per i 150 dell’Unità d’Italia

Il sindaco G. Ruggiero, il vice V. Iaccarino con altre autorità all'alzabandiera

PIANO DI SORRENTO – E’ stata una straordinaria festa popolare la celebrazione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia organizzato dall’Amministrazione del Sindaco Giovanni Ruggiero, con centinaia e centinaia di persone che hanno partecipato alla cerimonia dell’alza bandiera nella Piazza Cota, alla deposizione della corona tricolore sul Monumento ai Caduti, tutti intonando l’Inno di Mameli.

La torta per i 150 anni

Poi nella sala del Consiglio comunale il Sindaco ha tenuto il discorso ufficiale cui ha fatto seguito il taglio della torta in rigoroso tema storico-celebrativo e il brindisi. Insomma un vero e proprio compleanno in piena regola cui hanno partecipato gli amministratori di maggioranza e di minoranza, le scuole, le associazioni, le forze dell’ordine, i cittadini dimostrando un alto senso civico e la voglia di testimoniare l’attaccamento ai valori dell’unità, della repubblica, della democrazia.  Nel pomeriggio sfilata e concerto in tema storico per concludere alle 21 con lo spettacolo di fuochi pirotecnici tricolori in Piazza Cota.

Festa dell’Unità d’Italia…Cosa cambia per chi oggi lavora

Lucia Gargiulo CdL

Pubblichiamo in esclusiva l’intervento di Lucia Gargiulo, consulente del lavoro, che illustra dettagliatamente gli effetti della festività sulle retribuzioni dei lavoratori per questa giornata.

“Il 17 marzo 1861, Vittorio Emanuele II, assunse il titolo di Re d’Italia: sorgeva così il nuovo regno d’Italia, che comprendeva circa 22 milioni di abitanti. Da allora sono passati 150 anni, per tale ricorrenza, con decreto legge n° 5 del 22/02/2011, limitatamente al 2011, viene proclamato festa nazionale, il giorno 17 marzo 2011. Continua a leggere

Alla Ripetta il G6 della Costiera Sorrentina

Panorama della Costiera Sorrentina

Si è svolto l’altra sera, al ristorante La Ripetta a Piano di Sorrento, il G6 della Penisola Sorrentina. Così a dispetto delle polemiche e delle strumentalizzazioni di cui è diventata oggetto una delle poche proposte realmente lungimiranti per il futuro della Costiera, l’unione dei comuni, i sindaci continuano liberamente e produttivamente a incontrarsi e a confrontarsi sui temi di comune interesse, sulle questioni che ogni giorno hanno sulle loro scrivanie e che, per essere affrontate e risolte in modo efficace, richiedono convergenza di idee, confronto di punti di vista, impegni, coerenti azioni amministrative. Continua a leggere

Piano di Sorrento/Gaetano Maresca va all’attacco di Acampora&Gargiulo

Gianni Iaccarino e Gaetano Maresca

PIANO DI SORRENTO – Ha atteso pazientemente che ognuno facesse il proprio gioco rinunciando, per tre mesi, ad attaccare a testa bassa l’amministrazione-Ruggiero con la quale l’UDC pianese ha intrattenuto un tormentato rapporto risoltosi con l’implosione del partito che si spacca e va su strade contrapposte. Oggi Gaetano Maresca, dal suo blog “in città c’è movimento” va all’attacco dei due consiglieri dell’UDC che avrebbero “tradito” il gruppo per passare, mallevadore l’innominato assessore provinciale Piergiorgio Sagristani, armi e bagagli alla corte di Ruggiero.  

 

Maurizio Gargiulo

Maresca ovviamente non ci sta e, coerentemente con quanto asserito, sin dal primo giorno si affianca a Gianni Iaccarino confluendo nel movimento civico ispirato dall’avvocato Johnny Pollio e denominato “In primo…Piano“. Scrive Maresca: “…Come i fidanzatini prima del giorno delle nozze si confessano i segreti più intimi fino a quel punto celati (cara, ti perdono…), così Maurizio Gargiulo e Daniele Acampora nella surreale trattativa col Sindaco Ruggiero, prima di fare il salto della quaglia, chiedono di vedere i conti del Comune e ne traggono la conferma di un disastro che porta dritto allo sforamento del patto di stabilità. Continua a leggere