A proposito di dolci e unità d’Italia…Domenica i fuochi tricolori

Torta dei 150 anni (foto di Salvatore Pollio)

PIANO DI SORRENTO – Restando in tema di dolci a proposito della festività per l’Unità d’Italia questa è la torta che è stata realizzata dalla pasticceria “Casa del Dolce” di Piano di Sorrento per festeggiare i 150 anni e che è stata offerta dall’Amministrazione Comunale a tutti i cittadini che hanno partecipato alla celebrazione conclusasi con il discorso del Sindaco Giovanni Ruggiero nella sala consiliare. A causa del maltempo il previsto spettacolo di fuochi pirotecnici tricolori è stato rinviato alla sera di domenica 20 marzo, a Villa Fondi, a conclusione del concerto che avrà inizio alle ore 19.00

L’Italia Unita con la pasticceria…firmato by Cafiero-Primavera

Antonio Cafiero Primavera

SORRENTO – Questa mattina Antonio Cafiero, poliedrico gestore del bar-pasticceria Primavera a Sorrento, ha voluto festeggiare il 150 anni dell’Unità d’Italia raccontando ai passanti, sorrentini e turisti, come il processo unitario si è realizzato anche a tavola e specificamente attraverso le tradizionali produzioni dolciarie. Una lezione d’autore con assaggi e degustazioni per tutti quanti si sono intrattenuti ad ascoltare la ricostruzione storico-dolciaria dell’Italia unita by Cafiero Primavera che…non manca mai di stupire!

Protagonisti del 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Gennaro Mollica e Rosellina Russo

Due illustri ex hanno festeggiato questa mattina al Comune di Piano di Sorrento amministrato da Giovanni Ruggiero i 150 anni dell’Unità d’Italia. Si tratta della signora Rosellina Russo, ex presidente della Provincia di Napoli, e di Gennaro Mollica, comandante della stazione dei Carabinieri a Piano di Sorrento negli anni ’80. Due rappresentanti delle istituzioni, militari e civili, che hanno inteso testimoniare il senso di un diverso ma importante impegno svolto al servizio del Paese per conservarne e salvaguardarne l’identità.

A Sant’Agnello alzabandiera in tono minore…

Sant'Agnello e l'alzabandiera in Piazza Municipio

SANT’AGNELLO – La cerimonia dell’alzabandiera con cui stamattina è stata salutata la ricorrenza del 150°anniversario dell’Unità d’Italia a Sant’Agnello ha ampiamento deluso le aspettative risolvendosi in una cerimonia per pochi intimi, assenti il Sindaco Gian Michele Orlando, il vice sindaco Pietro Gnarra e gran parte della giunta, ad eccezione degli assessori Giuseppe Gargiulo e Giuseppe Coppola, quest’ultimo facente funzioni di primo cittadino in questi giorni. Per la maggioranza erano presenti anche i consiglieri Salvatore Guarracino e Gaetano Maresca, mentre del tutto assenti i sei consiglieri di opposizione e l’assessore provinciale ed ex sindaco Pietro Sagristani. Tra gli altri hanno presenziato Carabinieri, Polizia di Stato e il comandante dei Vigili Urbani Nello Gargiulo, il presidente della Società Operaia Franco Ambrosio. L’evento avrebbe meritato ben altra partecipazione anche da parte della cittadinanza, ma si confida sull’incontro pomeridiano nella scuola e nella cerimonia conclusiva domenica pomeriggio per la consegna delle borse di studio indette dalla Società Operaia.

A Piano uno straordinario successo per i 150 dell’Unità d’Italia

Il sindaco G. Ruggiero, il vice V. Iaccarino con altre autorità all'alzabandiera

PIANO DI SORRENTO – E’ stata una straordinaria festa popolare la celebrazione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia organizzato dall’Amministrazione del Sindaco Giovanni Ruggiero, con centinaia e centinaia di persone che hanno partecipato alla cerimonia dell’alza bandiera nella Piazza Cota, alla deposizione della corona tricolore sul Monumento ai Caduti, tutti intonando l’Inno di Mameli.

La torta per i 150 anni

Poi nella sala del Consiglio comunale il Sindaco ha tenuto il discorso ufficiale cui ha fatto seguito il taglio della torta in rigoroso tema storico-celebrativo e il brindisi. Insomma un vero e proprio compleanno in piena regola cui hanno partecipato gli amministratori di maggioranza e di minoranza, le scuole, le associazioni, le forze dell’ordine, i cittadini dimostrando un alto senso civico e la voglia di testimoniare l’attaccamento ai valori dell’unità, della repubblica, della democrazia.  Nel pomeriggio sfilata e concerto in tema storico per concludere alle 21 con lo spettacolo di fuochi pirotecnici tricolori in Piazza Cota.

Sorrento, il messaggio del PDL per l’Unità d’Italia

SORRENTO – “Oggi celebriamo il 150mo anniversario dell’Unità d’Italia. Ricordiamo quanti, con onore, anche a rischio della propria vita, combatterono per la nostra libertà e per il futuro della nostra Nazione, consegnando alla storia uno Stato unitario e la premessa per un cammino di sviluppo. Lo facciamo con l’orgoglio di sentirci italiani e fieri della nostra identità nazionale. Con la consapevolezza che l’Unità d’Italia, così faticosamente raggiunta, sia da intendere come un “valore” da preservare e coltivare per vincere le sfide del futuro. Con l’impegno a custodire e tramandare ciò che ci distingue come Nazione unita: la nostra cultura e il nostro patrimonio di valori“.