In memoria di Giovanni Falcone…il ricordo di Raffaele Lauro

Stampa

23 MAGGIO 1992. Giovanni Falcone. Ricordo per me bruciante di quel drammatico pomeriggio, tra Roma e Palermo. Rimpianto di un uomo onesto, servitore autentico e coraggioso delle istituzioni democratiche e delle nostre libertà repubblicane. Presidio passato, presente e futuro, insieme con tutte le vittime della mafia, contro il cancro delle criminalità organizzate che continuano ad assediarci e a prosperare, persino in un tempo così difficile per il nostro Paese. Raffaele Lauro