Emergenza Covid-19, Asl Na3 Sud e Sindaci: ecco come gestire le info sui contagi

Stampa
Gennaro Sosto

Gennaro Sosto

SORRENTO – Il direttore generale dell’Asl Na3Sud, Gennaro Sosto, ha predisposto la nuova organizzazione per gestire l’emergenza covid-19 in raccordo con i Sindaci dei Comuni. Si tratta di una direttiva importante per le responsabilità in capo alla sanità territoriale e ai sindaci che hanno l’onere di tutelare la salute pubblica e di compiere gli atti utili per conseguire questo risultato, ma pur sempre in un contesto sanitario e di tutela del cittadino anche sul piano dei diritti individuali legati allo stato di salute. “A partire dal 27 marzo – scrive il direttore Sostoil report quotidiano  riferito alle informazioni dei risultati (positivi o negativi) dei tamponi effettuati a cittadini di competenza territoriale, sarà trasmesso  alla Pec istituzionale dell’Ente Locale, dalla Pec della UOC Relazioni col Pubblico entro le ore 10 e le ore 20 di ogni giorno.

Il Direttore dell’UOC Relazioni col Pubblico dott.ssa Angela Improta raggiugnerà telefonicamente  i singoli sindaci per informarli dei cittadini positivi al Covid-19 relativamente ai dati pervenuti dalle ore 20 alle ore 10 del giorno successivo“. In questo modo si attiva un sistema istituzionale di aggiornamento puntuale della situazione emergenziale per ciascun Comune tenendo presente che trattandosi di dati inerenti lo stato di salute delle persone essi devono essere gestiti nel più assoluto rispetto della privacy come previsto dalle vigenti normative e che quindi non possono essere gestiti da personale non qualificato e abilitato per qualunque finalità diversa da quella strettamente prevista nel caso specifico.

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

L’iniziativa del direttore Sosto cade in un momento particolarmente delicato dell’emergenza che potrebbe raggiungere il picco di contagi proprio nelle prossime due settimane. Circostanza avvalorata ulteriormente dalla nota ufficiale trasmessa questa mattina dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e che, senza mezzi termini, suona un campanello d’allarme assolutamente preoccupante per i possibili sviluppi del contagio nei prossimi giorni.