50° Anniversario del Liceo “Salvemini” di Sorrento, rileggiamo il saggio del 2007 di Raffaele Lauro

Stampa

lattualitadisalveminiNell’imminenza della cerimonia celebrativa del 50° Anniversario del Liceo Scientifico Statale “Gaetano Salvemini” di Sorrento, che si terrà il prossimo sabato 18 gennaio, alle ore 10.00, presso il Teatro delle Rose di Piano di Sorrento, alla quale interverrà lo scrittore Raffaele Lauro, in qualità di ex docente di Storia e Filosofia del Liceo, può essere di interesse, in preparazione dell’evento, rileggere l’intervento tenuto il 19 maggio 2007, al Teatro Tasso di Sorrento, dell’allora prefetto Lauro, Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura.

lauroIl discorso, dai toni profetici, sul tema “L’attualità di Gaetano Salvemini: i vecchi e i nuovi nemici della democrazia”, rivolto ai docenti e agli studenti delle Scuole Superiori della Penisola Sorrentina, fu pronunziato in occasione del 50° Anniversario della scomparsa di Gaetano Salvemini, storico antifascista, “maestro di libertà e di democrazia”, avvenuta il 6 settembre 1957 al Capo di Sorrento. “La politica, secondo il Salvemini – sottolineava Lauro nel citato discorso – deve proporre ai giovani orizzonti ideali, essere guida civile del nostro Paese e non lasciarsi condizionare dal sistema economico. Deve garantire libertà e opportunità a tutti. Deve fissare regole, anche elettorali, veramente democratiche, e lasciare, poi, che il merito faccia il suo corso: solo così non si verificherà più la fuga dei cervelli e sarà possibile la formazione di élite adeguate ai tempi ed espressione della mobilità sociale. Non si può esaltare acriticamente il mercato e le privatizzazioni, se la politica, poi, rimane vincolata al carro degli interessi di parte. Il liberismo non è il liberalismo!”.  http://win.raffaelelauro.it/sorrent/salvemini