Massa Lubrene, Balduccelli: “completiamo il bocciodromo a via Massa Turro”

Stampa
Lorenzo Balduccelli

Lorenzo Balduccelli

MASSA LUBRENSE – Sono partiti i lavori di completamento del Bocciodromo in via Massa Turro. Dopo un decennio di blocco dei lavori con diversi contenziosi, l’Amministrazione Comunale ha dato il via all’opera. Per il completamento della struttura sono a disposizione 932.000 euro tra finanziamenti regionali e fondi del Credito Sportivo. Ad aggiudicarsi la gara di appalto ed a iniziare i lavori la ditta C.L.V. Costruzioni. In via Massa Turro, proprio di fronte l’insediamento residenziale del Parco delle Sirene, è previsto un impianto sportivo polifunzionale. Oltre mille i metri quadrati coperti con piste per le bocce e aree sportive polivalenti dotate di spogliatoi, servizi igienici e di bouvette. Sul piano di copertura proprio sullo stesso livello di via Massa-Turro in un area complessiva di duemila metri quadrati, un parcheggio ed un campetto sportivo per pallavolo, basket e calcetto con fondo sintetico.

Massa bocciofila

Progetto

Il progetto originario dell’architetto Maurizio Schiazzano è stato rimodulato secondo le indicazioni dell’Amministrazione Comunale dallo stesso progettista in funzione delle somme a disposizione per l’opera e senza la stipula di ulteriori mutui.
La gara di appalto oltre a prevedere dei ribassi ha previsto anche delle migliorie che le ditte concorrenti potevano offrire. Nel caso dell’impianto sportivo di via Massa Turro la ditta vincitrice ha offerto come miglioria la pavimentazione ex novo in pietra arenaria di via Vecchia compreso l’adeguamento dei sottoservizi, ed in particolare dell’impianto fognario, e di un nuovo impianto di pubblica illuminazione.
Via Vecchia permette in pochi minuti a piedi un rapido collegamento dell’impianto sportivo polivalente al centro di Massa Lubrense.
Esprime soddisfazione il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli:”Dopo oltre dieci anni siamo riusciti a sbloccare un opera che per tutti noi e per tutti i nostri concittadini era l’eterna incompiuta e che fece arrivare a Massa addirittura il Gabibbo di Striscia la Notizia. Abbiamo sbloccato il cantiere utilizzando il buon senso: abbiamo rimodulato il progetto ai fondi che abbiamo a disposizione ed avviato la gara di appalto. A questo va aggiunta una interlocuzione con la Regione Campania per un ulteriore finanziamento che permetterebbe ulteriori migliorie all’opera. Ringrazio in particolare la struttura del settore lavori pubblici del Comune ed il caposervizio Antonio Provvisiero per il lavoro fatto e che ci ha dato la possibilità di arrivare all’avvio dei lavori. C’è stato in questi anni un impegno silenzioso che abbiamo fatto in modo certosino, senza clamore, che responsabilmente abbiamo annunciato solo quando materialmente il cantiere è stato aperto”.