Investire in Bitcoin conviene? Come sta andando il mercato

Stampa

bitcoinIl Bitcoin continua ad essere oggetto di grande discussione. Proprio nel corso degli ultimi mesi la regina delle monete digitali si è andata trasformando in una sorta di bene rifugio, dopo essere a lungo stata soltanto considerata oggetto di pura speculazione.  Alla luce di questa interessante evoluzione, quindi, sono in molti a porsi una precisa domanda: conviene attualmente investire in BTC? La risposta non può che essere articolata.Attenzione all’halving

Il primo dato da tenere presente prima di investire in Bitcoin, è una scadenza estremamente importante, ovvero l’halving. Di cosa si tratta? In sostanza anche BTC viene prodotto tramite il mining, ovvero l’attività di calcolo che porta alla risoluzione di complessi problemi crittografici cui partecipano svariati gruppi di lavoro.
Chi riesce a risolvere il problema aggiungendo un blocco alla catena riceve una quantità di token predeterminata, che attualmente ammonta a 12,5. Alla metà del prossimo anno, però, la ricompensa per i miners sarà dimezzata. Sarà cioè meno conveniente partecipare al mining, cosa che potrebbe spingere molti minatori a rinunciare, con ovvie ricadute sull’aggiunta di nuovi token a quelli già sfornati. La conseguenza attesa dagli analisti è una crescita esponenziale della loro quotazione.

Altri fattori che spingono il Bitcoin

Va poi sottolineato come a spingere la quotazione del Bitcoin siano fattori geopolitici. Ad esempio in Argentina e Venezuela l’iperinflazione che affligge le rispettive monete sovrane, peso e bolivar, sta convincendo sempre più persone a cambiarle in Bitcoin.
Inoltre i fattori di turbamento dell’economia, come la guerra dei dazi tra USA da una parte, e Cina e UE dall’altra, spingono molte persone a cautelarsi con l’acquisto di monete virtuali che, per quanto volatili, potrebbero risentire meno di una nuova crisi finanziaria ed economia globale.

Come sta andando il Bitcoin?

Proprio la volatilità estremamente spinta, del resto, rappresenta uno dei fattori che convincono molti investitori a decidere di rischiare, sperando magari in clamorosi ritorni. Per capire quale sia la ricompensa per chi abbia capacità predittive e di analisi in tal senso, basterà ricordare come in pochi mesi BTC abbia visto il suo prezzo passare da 3mila a oltre 10mila dollari.
Una crescita che ha consentito grandi guadagni a chi abbia acquistato per tempo e poi rivenduto nel momento in cui Bitcoin sembrava sul punto di varcare quota 11mila. Proprio sulla base di quanto accaduto nel corso di una rovente estate, possiamo quindi concludere che investire oggi su BTC conviene sicuramente, a patto di saper scegliere il momento ideale per prendere posizione sul mercato. E abbandonarla quando il trend inizierà a tramutarsi in una discesa, evento anch’esso ricorrente.