Nuove adesioni a “Italia Viva”, a Meta ci sono Trapani e Cocurullo

Stampa
Paolo Trapani

Paolo Trapani

La nascita di “Italia Viva“, il partito fondato da Matteo Renzi e ufficializzato qualche giorno fa con l’annuncio e la formazione dei Gruppi Parlamentari, scuote anche la politica peninsulare dove si è già registrata l’adesione di un pezzo da novanta delle amministrazioni locali: Giovanna Staiano vice sindaco di Massa Lubrense. Arriva oggi l’annuncio di un altro big della politica locale, questa volta metese, l’ex sindaco ed ex segretario del PD Paolo Trapani che ha aderito a “Italia Viva” e a seguirlo, nelle prossime ore, sarà il consigliere di opposizione Tony Cocurullo candidato sindaco alle ultime amministrative con la lista “Un’altra Meta c’è”.

Tony Cocorullo

Tony Cocorullo

Siamo solo all’inizio di un’iniziativa destinata a ridisegnare la fisionomia politica del PD anche in Costiera perchè si preannunciano altre adesioni fra i tanti estimatori e seguaci di Renzi. L’obiettivo è quello di costituire un luogo d’incontro e di confronto sui temi politico-istituzionali locali e nazionali superando le logiche di un PD che nella Penisola Sorrentina non riesce ad uscire dai soliti schemi e a superare antiche divisioni che ne hanno mortificato le potenzialità di crescita e quindi la capacità di incidere sulla politica locale.