Massa Lubrense, Giovanna Staiano lascia il PD e segue Renzi in “Italia Viva”

Stampa
Giovanna Staiano

Giovanna Staiano

MASSA LUBRENSE – Era prevedibile che Giovanna Staiano, vice sindaco e miss-preferenze dell’Amministrazione-Balduccelli, seguisse coerentemente l’ex segretario ed ex Premier Matteo Renzi nella sua nuova avventura con “Italia Viva“, la nuova formazione politica annunciata ieri sul quotidiano “Repubblica” e rilanciata con un’intervista a “Porta a Porta” ieri sera”. La stessa Staiano ci ha confermato questa mattina la sua adesione che la vede nei panni del riferimento peninsulare di Italia Viva nella Costiera e in pole position per occupare un ruolo sempre più da protagonista anche sul piano politico oltre che su quello istituzionale anche in considerazione degli ottimi rapporti personali vantati con Maria Elena Boschi.

DICHIARAZIONE DI GIOVANNA STAIANO: SARO’ ALLA “LEOPOLDA”

renzi-leopoldaHo aderito senza alcuna esitazione al nuovo progetto politico Italia Viva ideato da Matteo Renzi. Personalmento non la vivo come una scissione dal Partito Democratico bensì come un’opportunità per allargare il campo dei democratici contro Salvini. L’uscita di Renzi dal Partito Democratico, determinata, a mio avviso, principalmente dal fuoco amico subito negli ultimi anni, consentirà un riavvicinamento al Pd di quegli elettori che si erano rifugiati, anche malvolentieri, nei 5 Stelle e che non avevano Renzi in simpatia, nel contempo Renzi con il suo nuovo partito potrà intercettare un consenso nuovo che oggi si sente orfano di rappresentanza politica e che potrebbe vedere in Italia Viva un partito realmente riformista liberal democratico e comunque insieme combattere con forza e determinazione il fronte sovranista. Chi mi conosce personalmente e conosce la mia storia politica sa che non sono alla ricerca di poltrone o incarichi politici, partecipo alla nascita di questo nuovo progetto con passione ed entusiasmo, offrirò il mio modesto contributo compatibilmente al mio impegno politico locale a Massa Lubrense che resta prioritario, nella consapevolezza che è una strada tutta in salita ma sicuramente una sfida avvincente che Renzi saprà condurre con coraggio e trasparenza. Già mi ero accreditata alla Leopolda qualche settimana fa, stante anche l’esperienza positiva vissuta l’anno scorso, oggi vi partecipo con maggiore convinzione e curiosità, in quanto, in quei giorni Italia Viva prenderà definitivamente forma e concretezza”.