Sorrento, l’IC “Sorrento” porta in scena al Tasso “A Million Dreams”

Stampa

foto-musical-1SORRENTO – “A Million Dreams”, un milione di sogni, questo è il titolo del musical andato in scena il 5 giugno al teatro T.Tasso di Sorrento, realizzato dagli alunni delle classi quinte sez A, B, C,  D, E dell’IC” Sorrento“. La trama è stata basata sulle grandi difficoltà che incontrano gli adolescenti di oggi nel contesto familiare, in quello scolastico e sociale, sulle loro grandi aspirazioni: quanti sono i sogni che la mente di ogni ragazzo accoglie quando immagina il suo futuro. A quest’età sono i sogni, le passioni che rendono le giornate meno faticose e fanno vedere con gli occhi della fantasia quello che ciascuno vuole diventare da grandi.
foto-musicalGli alunni sono stati seguiti nella preparazione dall’esperta Emiliana Scala, abile regista e coreografa sorrentina, che ha saputo cogliere le predisposizioni dei ragazzi e su di esse ha fatto leva per coinvolgerli in uno splendido spettacolo, ben organizzato e supportato dal tenace lavoro del team docenti delle quinte, impreziosito dal valido contributo dei rappresentanti dei genitori per la realizzazione dei costumi. Le classi si sono esibite in alcuni canti accompagnati da scenografiche coreografie corali che hanno emozionato il pubblico presente. Le scene ambientate in un college immaginario “Jefferson school”, hanno toccato le tematiche più sentite del mondo dei ragazzi, quali il bullismo, il cyberbullismo, l’insicurezza, la paura di affrontare nuove situazioni, il confronto con le aspettative dei genitori in rapporto ai propri sogni da realizzare.

Federico Cuomo

Federico Cuomo

L’iniziativa è stata realizzata con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Sorrento, in particolare del Consigliere Federico Cuomo, sempre attento alle problematiche sociali e della scuola. L’istituto artistico-musicale “F.Grandi” guidato dalla stessa dirigente dott.ssa Denaro Daniela, ha realizzato le scenografie progettate dal professor Alberto Andolfi. Alcune opere significative dei ragazzi delle classi quinte del liceo “Grandi”, inerenti il bullismo ed il cyberbullismo, gentilmente offerte dalla professoressa Rosaria Della Rosa, sono state esposte nel foyer del teatro durante l’esibizione. Ai piccoli attori che, con grande coraggio, si sono messi in gioco sulla scena, va l’auspicio che possano essere sempre protagonisti attivi della loro vita, guidati da un sogno da realizzare. Per questo al terminehanno lanciato in aria simbolicamente verso il futuro, con entusiasmo, il loro tocco, sulla trascinante base musicale della canzone “Questo sono io…”.