Sorrento, Ivan Gargiulo (PD): stop al project per il percorso meccanizzato

Stampa
Ivan Gargiulo

Ivan Gargiulo

SORRENTO – Il Sindaco Giuseppe Cuomo, incalzato in Consiglio Comunale da Ivan Gargiulo sulla questione Via Fontanelle e sulla promessa farlocca di ricostruire il ponte con le risorse derivanti dall’avanzo di amministrazione (quello disponibile in realtà è di appena 180 mila Euro), dichiara: “..nella peggiore delle ipotesi potremmo fare un mutuo. Il Comune ha una capacità di indebitamento di 30 milioni di Euro e pertanto il lavoro di Via Fontanelle (che ne costa 4) si può fare con la massima tranquillità“. Avete capito bene, 30 milioni di Euro.

“Il Comune di Sorrento può indebitarsi, senza problemi, per ulteriori 30 milioni di Euro. Ne bastano meno della metà, considerando anche gli 8 messi a disposizione dalla Regione, per realizzare percorso meccanizzato, Via Fontanelle e scuola di Cesarano. A questo punto, niente più scuse e stop, almeno temporaneo, alle ipotesi di project financing. Il ricorso a capitali privati, come abbiamo sempre sostenuto, non è necessario, e chi ancora afferma il contrario, mente sapendo di mentire. Potrebbe costituire, al più, un’opportunità per la città laddove una seria analisi costi/benefici e un dibattito pubblico in Consiglio Comunale evidenziassero con nettezza i vantaggi di tale soluzione rispetto a quella, da noi preferita, di realizzare il percorso meccanizzato con capitali interamente pubblici. Siamo pronti, su questo, a confrontarci con tutti, anche con chi, come l’armatore Aponte, si è mobilitato credendo in buona fede che la strada indicata finora dal primo cittadino (project financing) fosse inevitabile“.