Emergenza Circumvesuviana, dal Prefetto nessuna convocazione per i Sindaci Peninsulari

Stampa
Carmela Pagano

Carmela Pagano

DelucaSorrento

De Luca e Cuomo

Probabilmente si aspetta l’incidente per riprendere a discutere del “disastro circum” visto che ai campanelli d’allarme suonati dai sei Sindaci della Penisola Sorrentina, che hanno chiesto un incontro urgente al Prefetto di Napoli e al Governatore della Regione Campania, non c’è stato alcun seguito. Il 20 giugno scorso, esattamente 9 giorni fa, il sindaco di Piano di Sorrento Vincenzo Iaccarino indirizzava al Prefetto una lettera a nome di tutti i Sindaci con la quale si chiedeva un incontro urgente sull’emergenza Circumvesuviana a seguito della riunione svoltasi a Piano di Sorrento col Presidente di Eav Umberto De Gregorio. Il 24 giugno il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo reiterava la sollecitazione a seguito della minaccia di frana a Pozzano che aveva momentaneamente interrotto il transito automobilistico sulla ss145.

EAV U. De Gregorio

EAV U. De Gregorio

Mario Casillo

Mario Casillo

In parole povere il Prefetto ha “snobbato” l’appello lanciato dai Sindaci, nè dalla Regione si è fatto sentire il Presidente De Luca che pure è stato ospite a Sorrento della serata dedicata al “Premio Biagio Agnes“. A Questo punto i Sindaci dovrebbero essere quantomeno conseguenziali perchè delle due l’una: o il loro appello è serio e concreto e quindi devono incalzare il Prefetto e pretendere l’incontro; oppure quella con De Gregorio è stata una sceneggiata ad uso e consumo mediatico! Sulla questione stupisce il silenzio, o l’indifferenza, di un politico regionale sempre molto attento: il capogruppo PD Mario Casillo, recentemente protagonista di un video messaggio col quale rivendica la bonifica del lungomare stabiese. Ora i nodi, anche quelli elettorali, vengono al pettine per cui silenzi, omissioni, assenze o strafottenze finiscono tutte nel conto e qualcuno alla fine pure lo deve pagare…e non possono essere sempre e solo i Cittadini.