Piano di Sorrento, il Sindaco Iaccarino sull’emergenza traffico in Costiera

Stampa
Vincenzo Iaccarino

Vincenzo Iaccarino

PIANO DI SORRENTO – Sabato l’Associazione “Aria Nuova” diretta da Michele Guglielmo ha acceso i riflettori sull’emergenza traffico e mobilità in Penisola Sorrentina con un convegno di alto profilo che ha discusso del problema più scottante per la Costiera proponendo l’istituzione di un’Autorithy che sovrintenda alle politiche comprensoriali sulla materia. Il sindaco di Piano di Sorrento Vincenzo Iaccarino, intervenuto a portare i saluti istituzionali ai partecipanti al meeting, si è però soffermato con particolare premura sul problema evidenziandone l’escalation e soprattutto annunciando l’intento suo e dell’Amministrazione di adottare a breve un’ordinanza che modifiche il transito dei mezzi pesanti lungo Corso Italia dirottandolo sul versante a monte del paese nelle fasce orarie particolarmente affollate.

Il mattino traffico

Il Mattino 11.06.2019

Come sindaco ricevo continue sollecitazioni da parte dei cittadini ad affrontare questo problema che ha superato tutti i limiti di tolleranza – spiega IaccarinoAbbiamo perciò il dovere di cominciare ad adottare dei provvedimenti che riducano l’impatto del traffico su gomma nel centro della città. E’ evidente che la questione ha un carattere comprensoriale, ma lo è altrettanto il fatto che se non ci si comincia a muovere, tra poco rischiamo la paralisi e un’aria irrespirabile. Stiamo studiando un provvedimento di concerto col comando della Polizia Municipale e da contatti informali anche con gli altri Comuni non sono emerse contrapposizioni. Ora si tratta di avviare questo processo e di non fermarsi, cercando di non mortificare nessuno, ma di dare una risposta ai Cittadini“. Come medico, oltre che come sindaco, Iaccarino ha una spiccata sensibilità nei confronti di questo problema: “Nel mio programma ho previsto di pedonalizzare nel corso della consiliatura il centro di Piano e il centro storico – evidenzia il primo cittadino – e ci stiamo muovendo a piccoli passi in questa direzione per cui l’ordinanza rientra in questo programma che prevede il restylign urbano e la razionalizzazione del traffico per restituire alcune zone del paese ai Cittadini. Noi vogliamo acquisire una dimensione turistica nell’ottica della sostenibilità ambientale, valorizzare l’importante traguardo della bandiera blu rendendo la città più vivibile. Entro l’anno avremo realizzato alcuni interventi propedeutici che ci consentiranno di sperimentare aree libere dal traffico già dal 2020. Serve la collaborazione di tutti e ciò è possibile se acquisiamo la consapevolezza di che cosa significa diminuire in modo sostanzioso la pressione del traffico nei centri centri”.