Massa Lubrense, “foglie d’oro” e “foglie d’argento” agli alberghi che riducono i rifiuti

Stampa

foglia-doroMASSA LUBRENSE – Una “foglia d’oro” alle attività turistiche che hanno prodotto azioni per la riduzione dei rifiuti nel 2018 ed una “foglia d’argento” a quelle che si sono impegnate a farlo per questa stagione turistica e che dopo le verifiche potrà diventare oro il prossimo anno. Sono questi i riconoscimenti, dei veri e propri “marchi di qualità”, che il Comune di Massa Lubrense consegnerà alle attività ricettive virtuose nel corso dell’incontro di presentazione delle attività 2019 di riduzione dei rifiuti nelle attività turistico ricettive che si terrà giovedì alle ore 12 nella Sala Consiliare del Municipio in Piazza Vescovado.

Sonia Bernardo

Sonia Bernardo

Le politiche UE di gestione dei rifiuti – spiega Sonia Bernardo assessore all’ecologia – mirano a ridurre il loro impatto sull’ambiente e sulla salute e a migliorare l’efficienza delle risorse in Europa. L’obiettivo a lungo termine è di far diventare l’Europa una società del riciclaggio, che evita di produrre rifiuti e che per quanto possibile usa i rifiuti inevitabili come risorsa.
La direttiva quadro sui rifiuti riveduta del 2008 ha pertanto introdotto una gerarchia dei rifiuti che dà la priorità alla prevenzione, seguita dal riutilizzo, dal riciclaggio e da altre modalità di recupero. Lo smaltimento in discarica è l’ultima risorsa. In linea con questa gerarchia dei rifiuti, gli obiettivi prioritari per la politica in tema di rifiuti nell’UE sono: ridurre i quantitativi di rifiuti prodotti e aumentare al massimo il riciclaggio e il riutilizzo.

L’Amministrazione Comunale di Massa Lubrense – continua la Bernardonon ignora le indicazioni che giungono dall’ Europa. Nel 2018 ha avviato una sperimentazione con alcune strutture recettive del comparto turistico del territorio che hanno messo in atto buone pratiche per ridurre la produzione dei rifiuti e migliorarne la differenziazione. Le attività che hanno aderito, hanno firmato una convenzione e sono state monitorate nell’arco della stagione turistica 2018. In relazione al raggiungimento degli obiettivi prefissati, hanno ottenuto una scontistica sulla TARI. Per il 2019 la sperimentazione viene riproposta ed altre strutture turistiche hanno manifestato interesse e firmeranno la nuova convenzione con delle novità rispetto allo scorso anno”.