Sorrento, ma il Comune dev’essere “imparziale” sul project del percorso meccanizzato!

Stampa
Giuseppe Cuomo

Giuseppe Cuomo

Aponte Gianluigi

Gianluigi Aponte

L’assenza del sindaco Giuseppe Cuomo all’incontro decisivo tra l’Armatore Gianluigi Aponte e gli imprenditori disponibili a investire con lui per realizzare il percorso meccanizzato da Piazza Lauro alla Marina Grande ha cercato di restituire terzietà a un’iniziativa imprenditoriale di cui l’Amministrazione di Sorrento non può essere parte in causa trattandosi di un project financing che dovrà essere assegnato attraverso una gara pubblica di livello europeo stante il valore dell’opera. Eppure l’Amministrazione sorrentina, per tramite il Sindaco, non è mai stata super partes come invece avrebbe dovuto.

Solo quando la cordata imprenditoriale proposta da Aponte sembra aver preso sostanza, Cuomo ci ha tenuto a far sapere di essere assente. Non è sufficiente però questa assenza per rendere credibile e spendibile sul mercato internazionale la progettazione e realizzazione di un’opera che nasce con “destinazione vincolata“. Tanti retroscena raccontati e fatti filtrare sui media nel corso dei mesi, spendendo in un lungo e in largo il nome del patròn di MSC, sono probabilmente serviti a “suggestionare” i potenziali investitori altrimenti restii a partecipare all’impresa, un atteggiamento che ha finito col pregiudicare l’imparzialità dell’Amministrazione sorrentina su questa ipotesi di project con la conseguenza che ne potrebbe risultare seriamente compromesso l’iter.