Sorrento, Eduardo Fiorentino: hanno ragione i commercianti di Piazza Lauro

Stampa

piazza-lauro-con-luminiSORRENTO – La fotografia di Piazza Lauro adornata con i lumini utilizzati al cimitero ha fatto il giro del mondo e continua a rimbalzare di social in social per l’originalità della protesta inscenata dai Commercianti stressati dal prolungarsi dei lavori di restyling della piazza che li ha praticamente messi fuori gioco azzerandone l’attività imprenditoriale. Eduardo Fiorentino ha raccolto il “grido di dolore” degli operatori economici della sua Città e così ha commentato l’accaduto: “L’alta stagione è iniziata e l’opera non solo non è ancora completata, ma la piazza è praticamente al buio. La manifestazione di ieri ha un grande significato simbolico: fa capire che finalmente i negozianti sono uniti e “lottano” insieme per i propri diritti. Diritti che, troppo spesso, vengono disattesi o “fatti passare” per piaceri o favori.

Eduardo Fiorentino

Eduardo Fiorentino

Molti di loro a fine mese devono pagare fitti salatissimi (perché sappiamo a Sorrento quanto costa locare un negozio) e per la negligenza dell’amministrazione sono costretti a chiudere al calar del sole non avendo l’illuminazione pubblica. E’ vero: lo stato dei lavori – ad oggi – è in stato avanzato. Ad occhio mi sembra di vedere che manca soltanto la fontana. Per cui non capisco perché non viene attivata la pubblica illuminazione. Questa è un’assoluta priorità, prima di ritrovarci nuovamente a versare lacrime di coccodrillo per l’ennesima chiusura di un’attività commerciale che impiega risorse umane e offre decoro urbano”.