A Piano di Sorrento lo Sportello per la Sicurezza Alimentare

Stampa

sportello-sicurezza-alimentareNasce a Piano di Sorrento lo Sportello Sicurezza Alimentare per l’iniziativa dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio e col patrocinio dell’Amministrazione Comunale. A fare gli onori di casa alla presentazione dell’iniziativa coordinata dalla tecnologa Maria Vinaccia è stata la consigliera delegata ai temi della salute Marialaura Gargiulo che ha evidenziato la grande attenzione che il Comune riserva alle tematiche della corretta alimentazione e della sicurezza per i consumatori sia per la tutela della salute, sia per contrastare l’obesità che, soprattutto in Campania, riguarda un’ampia percentuale di giovanissimi.

Il team delle cinque tecnologhe che sovrintenderanno allo sportello, una volta la settimana, presso il palazzo comunale è composto, oltre che dalla Vinaccia, da Claudia De Crescenzo, Agnese Di Leva, Mariella Grimaldi e Giovanna Salvato. A rappresentare l’Ordine la consigliera Maria Manuela Russo che ha evidenziato che quello di Piano di Sorrento è il 4° Sportello inaugurato in provincia di Napoli e che i tecnici addetti coadiuveranno anche l’Ufficio Suap del Comune per quanto concerne la normativa che riguarda le attività commerciali oltre che soddisfare gli itneressi dei Consumatori che potranno partecipare a che a momenti formativi che saranno organizzati in collaborazione con associazioni, enti e soprattutto le scuole. La Vinaccia ha evidenziato “...il proficuo lavoro già intrapreso proprio a Piano di Sorrento con la realtà scolastica in materia di mensa scolastica e di lotta allo spreco alimentare, temi su cui i bambini hanno dimostrato grande interesse guidati dagli insegnanti cui ci rivolgeremo per sviluppare altre importanti iniziative di sensibilizzazione“. A conclusione dell’incontro il Sindaco Vincenzo Iaccarino ha voluto ringraziare “…l’ex assessore Costantino Russo (presente all’evento, Ndr) che durante il suo mandato si è fatto promotore dell’iniziativa che oggi è stata realizzata“.