A Meta l’evento “Il Mare incontra” per la tutela dell’ambiente

Stampa

mare-incontraMETA – Lunedì 13 maggio la Marina di Meta ospiterà “Il mare incontra”, percorso di didattica ambientale promosso dall’ufficio locale marittimo della Capitaneria di Porto e dall’osservatorio civico La Grande Onda in collaborazione con Legambiente e Marevivo e col patrocinio degli assessorati alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Meta.
L’iniziativa punta a sensibilizzare, informare ed educare i giovani sui temi legati all’inquinamento marino e alla tutela ambientale attraverso il coinvolgimento e la partecipazione di docenti e allievi dell’istituto comprensivo “Buonocore-Fienga”.

Per l’occasione la Marina di Meta si trasformerà in un laboratorio didattico a cielo aperto grazie alla disponibilità del Consorzio Terra del Mare. Legambiente proporrà ai partecipanti un monitoraggio e una catalogazione dei rifiuti rinvenuti in spiaggia e sui fondali, mentre la delegazione locale di Marevivo illustrerà le attività messe in campo per la tutela degli arenili e dei fondali della penisola sorrentina. Tra le attività previste anche un laboratorio didattico sulla biodegradabilità dei saponi a cura di Cleprin Chimica Italiana, mostre fotografiche a tema, esposizioni di oggetti costruiti con materiali riciclati e la visita al cantiere di Alimuri dove Michele Cafiero e gli Amici del Mare di Meta illustreranno i segreti dell’antico e nobile mestiere dei maestri d’ascia.
Infine, il luogotenente Marco Caputo riceverà dal Collettivo Arte Artigianato Ambiente un pannello artistico a soggetto marino realizzato dai partecipanti che andrà ad abbellire la sede dell’ufficio locale marittimo della Capitaneria di Porto, recentemente riaperto a Meta dopo 18 anni di attesa. La mattinata in spiaggia si concluderà con un salutare spuntino a base di pane e olio, elementi essenziali della dieta mediterranea, offerto ai partecipanti dal Consorzio Terra del Mare.