A Meta una giornata dedicata all’autismo con “La scuola In…clusiva”

Stampa

autismo-metaMETA – Docenti, esperti e studenti in prima linea per approfondire la conoscenza dell’autismo e per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo importante tema: ecco il filo conduttore de “La Scuola IN…clusiva”, manifestazione organizzata dall’istituto comprensivo Buonocore – Fienga” in occasione della XII edizione della “Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo” istituita dall’ONU nel 2007.  Nel corso dell’evento, promosso in collaborazione col Comune di Meta, i docenti dell’intero istituto hanno coinvolto gli studenti nella proiezione di filmati, in attività pittoriche, nella realizzazione di cartelloni, testi, poesie, anagrammi, mentre i più piccoli hanno esibito i palloncini blu, simbolo della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo.

Nell’aula magna, infine, docenti, alunni e genitori hanno avuto l’opportunità di seguire un corso di formazione e informazione sull’autismo. Ad aprire i lavori sono stati il dirigente scolastico Ester Miccolupi e l’assessore comunale ai Servizi Sociali e alla Pubblica Istruzione Angela Aiello; a seguire, il professore Francesco Saverio Soldatini e la docente Rosmunda Scarpati hanno raccontato le loro esperienze sul “mondo affascinante e complesso dell’Autismo”.
Alla docente Rosa Manzo, esperta in analisi applicata del comportamento, è toccato il compito di illustrate i punti salienti delle linee di indirizzo “Disturbo dello Spettro Autistico e Scuola (2018)” definite dall’Ufficio scolastico regionale della Campania con la collaborazione di esperti del settore: definizione del disturbo, caratteristiche cliniche, diffusione, eziologia e sviluppo, approcci, interventi, comportamenti problema. Ne è seguito un dibattito, che ha visto la partecipazione di docenti e genitori, sul ruolo della scuola, sugli interventi in atto e su quelli possibili per favorire l’inclusione fattiva dei bambini autistici, promuovere l’acquisizione di abilità socialmente significative e decrementare comportamenti disfunzionali.
L’incontro si è concluso con la proiezione di un video, testimonianza del percorso inclusivo del piccolo Salvatore nelle classi quinte della scuola primaria, che ha commosso l’intera platea. “L’evento è indice di una scuola che opera sul territorio, in rete con famiglie e istituzioni, per promuovere il benessere di tutti gli alunni, soprattutto di quelli con bisogni educativi speciali”, sottolinea il dirigente scolastico Ester Miccolupi. “Una giornata speciale – aggiunge l’assessore Angela Aiello – Cambiando il modo di guardare e capire il mondo, quest’ultimo cambierà svelando, nelle complessità, ogni sua meraviglia”.