Domenica elettorale, Primarie PD si vota dalle 8 alle 20. Astarita candidata con Zingaretti

Stampa
Stefania Astarita

Stefania Astarita

Domenica 3 marzo si vota per le primarie del PD e anche nei Comuni della Penisola Sorrentina sono stati allestiti i seggi aperti dalle 8 alle 20 a iscritti e cittadini che vogliono partecipare alla scelta del leader del PD tra i tre candidati: Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti. Il primo è il favorito, avendo già raggiunto più del 47 per centro di voti nelle elezioni riservate ai soli iscritti. In Campania si rinnova anche l’assemblea regionale del Pd. Tre i candidati alla segreteria: Armida Filippelli, Leo Annunziata e Umberto Del Basso De Caro.

Ai candidati sono collegate liste bloccate. Per esprimere il proprio voto, basta barrare il simbolo della lista.  Con le primarie aperte, la parola passa agli elettori anche non iscritti al Pd, che potranno partecipare a questa importante giornata di democrazia. A ciascuno saranno consegnate due schede: una grigia (per l’elezione del segretario nazionale) e una gialla (per l’elezione del segretario regionale). Per votare nel Comune di residenza occorre esibire un documento di riconoscimento e versare un contributo di due euro.

STEFANIA ASTARITA CANDIDATA CON ZINGARETTI

Con la sua candidatura all’assemblea nazionale del PD, nella lista “Con il lavoro per ZingarettiStefania Astarita intende contribuire al risultato delle primarie del 3 marzo, per cambiare il Partito Democratico e offrire al Paese una prospettiva politica forte e credibile.
“In questo momento storico, con un governo a trazione leghista, che trascina l’Italia in recessione e minaccia di spaccare il Paese col progetto delle autonomie differenziate, non si può e non si deve restare indifferenti – dichiara – Soprattutto il Sud deve reagire a un progetto di federalismo fiscale che peggiorerebbe di molto la vita dei cittadini, sottraendo risorse a settori e a diritti fondamentali come l’istruzione. Credo fermamente che la partecipazione alle primarie sia il primo modo di farlo. Solo il PD infatti può costruire un argine alla destra, che ci isola in Europa e invece di investire nello sviluppo, sta indebitando le nuove generazioni. Oggi più che mai quindi serve un Partito Democratico forte in campo. Sostengo Nicola Zingaretti, perché ritengo che soltanto lui possa ricostruirlo. La scuola è al centro della sua agenda politica, insieme al tema della giustizia sociale, per combattere le disuguaglianze, promuovere le pari opportunità e offrire garanzie alla fasce più deboli della popolazione. E’ tempo di voltare pagina! Dobbiamo cambiare leadership e organizzazione per essere nuovamente credibili. Il voto del 3 marzo serve al PD ma soprattutto al Paese.”

Profilo politico di Stefania Astarita
Stefania Astarita è attiva in politica dal 1999. Guida i Democratici di Sinistra di Meta e il Coordinamento DS della Penisola Sorrentina. Si schiera con Fassino nel congresso che sancisce la nascita del Partito Democratico. Responsabile del Pd metese dal 2008 e poi del Coordinamento PD della Penisola Sorrentina, conosciuta da tantissimi militanti del centrosinistra del territorio per il suo impegno e il suo lavoro. Candidata alla elezioni regionali del 2010, nella lista PD a sostegno di Vincenzo De Luca, ottiene circa 4000 voti. Eccellente il risultato elettorale a Sorrento, dove Mara Carfagna raggiunge quota 590 e Stefania Astarita 587. Dopo il voto regionale, lavora alacremente all’organizzazione dei circoli di S. Agnello e Massa Lubrense. Grazie a lei il Coordinamento PD della Penisola Sorrentina è rappresentativo dei sei comuni che vanno da Vico Equense a Massa Lubrense. Con la sua direzione politica, il Coordinamento PD peninsulare è presente nel dibattito pubblico fino al 2014 e interviene in battaglie importanti a tutela del territorio e dei diritti dei cittadini. Ricordiamo le iniziative politiche e le interrogazioni parlamentari promosse dal PD Penisola Sorrentina a favore della realizzazione del depuratore di Punta Gradelle , o la battaglia in difesa dei servizi socio-sanitari, in particolare a sostegno dell’asilo nido e del poliambulatorio di Meta, dal 2011 al 2013. E poi le tante iniziative contro boxlandia, che portano nel 2012 Michele Fina, responsabile nazionale Paesaggio del Pd, a Piano di Sorrento per ribadire l’impegno di tutto il partito in difesa della peculiarità della penisola sorrentina.

I SEGGI ELETTORALI DELLE PRIMARIE IN PENISOLA SORRENTINA

Vico Equense, c.so Umberto I, n.28
Meta, circolo PD, piazza Vittorio Veneto
Piano di Sorrento, presso il Centro Culturale in via delle Rose
S. Agnello, all’interno dei locali del Comune, primo piano, piazza Municipio
Sorrento, gazebo in corso Italia nei pressi della Cattedrale
Massa Lubrense, Antica Residenza Cerulli