Piano di Sorrento, Villa Fondi e Museo “G. Vallet” sui programmi RAI. I video

Stampa

ninfeo_villa_fondi_2019vicPIANO DI SORRENTOVilla Fondi e il Museo “Georges Vallet” sono stati protagonisti del week-end televisivo su RAI3 in due programmi a cura di Antonella Fracchiolla che ha acceso i riflettori sul Ninfeo Romano già ospitato nel parco della Villa e sulla seconda parte reduce da un tour internazionale in Cina e allestito all’interno della Villa con una realizzazione tridimensionale curata dal Polo Museale della Campania diretto da Anna Imponente e dalla direttrice del Museo “Vallet” Tommasina Budetta.

ninfeo2_villa_fondi_2019vicIl 7 marzo è stato riproposto il servizio realizzato nel 2018 dal TGR Campania per la riapertura della Villa Fondi e del Museo, mentre l’8 Marzo è andato in onda lo speciale nel programma “Buongiorno Regione“. Sabato 9 Marzo il servizio è stato proposto in apertura di “Bellitalia” su Rai3. Il Sindaco Vincenzo Iaccarino ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto dell’attenzione che la RAI ha dedicato al nostro Museo Archeologico ospitato nella Villa Fondi. Si è trattato di un’importante promozione turistico-culturale su scala nazionale che testimonia l’impegno che l’Amministrazione di Piano sta profondendo per valorizzare la Villa e il Museo nell’ambito di un importante progetto di turismo culturale col quale intendiamo proiettare la Città su una nuova dimensione che privilegi l’offerta culturale e coinvolga l’intera comunità con importanti implicazioni anche sul piano economico. La sinergia che dal primo giorno abbiamo attivato con la Sovrintendenza di Napoli, con la Direzione Museale e il Polo Museale Campano sono rappresentano la risposta a chi non ha mai creduto in questa opportunità che non rappresenta un fatto fine a sè stesso, ma rientra in una più ampia strategia posta in essere dal Comune per la difesa del territorio e la sua valorizzazione anche con l’attribuzione per la prima volta nella storia della bandiera blu alla nostra Marina di Cassano. Insomma stiamo lavorando per dare una nuova identità alla nostra città, che salvagaurdi la tradizione e valorizza le novità con nuove prospettive per l’offerta turistica”.