Piano di Sorrento, ecco “Piano Forte”…ma spicca solo Anna Iaccarino!

Stampa
piano-forte-1

Anna Iaccarino

PIANO DI SORRENTO – Il Movimento Civico “Piano Forte” fondato da Anna Iaccarino, avvocato ed ex consigliera comunale, ha fatto il suo esordio sulla scena carottese con l’evento organizzato al Gran Caffè Marianiello cui hanno preso parte gli altri promotori, alcuni simpatizzanti e anche ex amministratori comunali. Clima soft, tra la musica della pianola e i sapori carnevaleschi di Salvatore Nove Otto, “Piano Forte” è stato così battezzato e ora è in campo! Arriverà alle elezioni amministrative come lista? E’ ancora presto per dirlo, stando alle dichiarazioni dei promotori: la Iaccarino chiarisce che l’esperienza del Movimento prescinde dall’appuntamento elettorale amministrativo e che soltanto alla fine si saprà se qualcuno vorrà esserci…candidarsi…misurarsi nelle urne.

piano-forte-2

Antonio D’Aniello

L’obiettivo è quello di tornare a parlare di politica, di confrontarsi con la comunità, soprattutto di disegnare un nuovo modello di Paese che guardi alle future generazioni. Qui prende forma l’idea della “Piano dei Bambini“, una città ripensata a misura dell’infanzia e bisognosa di una cura da cavallo per intraprendere questo percorso che soddisfacerebbe, a detta della Iaccarino, anche le nuove tendenze del movimento turistico che priviligerebbe bambini e animali. “Piano Forte“intende animare il dibattito politico locale e per farlo si apre senza pregiudizi a tutte le realtà, incluse quelle amministrative, interessate a ragionare sul futuro della città. Dopo le iniziative di “Aria Nuova Piano di Sorrento” di Michele Gugliemo, dopo l’evento promosso dalla Parrocchia di San Michele con l’incontro-dibattito al Centro Culturale col giornalista de “Il Fatto QuotidianoFabrizio d’Esposito, questa di “Piano Forte” è la terza iniziativa che persegue l’obiettivo di costruire un’agorà dove scambiarsi opinioni, elaborare idee e progetti per concorrere al governo della Città.

piano-forte-3

Giovanni Ruggiero

Sotto questo aspetto Piano di Sorrento si conferma una realtà politicamente dinamica anche rispetto agli altri Comuni peninsulari, coerente con una storia politica che l’ha vista sempre protagonista e foriera di novità rispetto agli altri territori. In questo senso la riscoperta del bisogno di confrontarsi sui temi di pubblico interesse non può che essere accolta positivamente anche dalla stessa Amministrazione comunale chiamata così a svolgere una funzione politica e non soltanto quella amministrativa che, spesso, assorbe totalmente i principali attori del governo locale. “Svegliatevi…” è l’appello che i promotori civici rivolgono alle autorità amministrative “…perché amministrare significa anche confrontarsi con la comunità in corso d’opera e a prescindere dagli appuntamenti elettorali…“.

piano-forte-4

Graziano Maresca

Sul campo di “Piano Forte” resta la Iaccarino perché gli altri, non ce ne vogliano, appaiono poca cosa. Anche il consigliere Antonio D’Aniello che appare costantemente alla ricerca di un’identità che non implica però l’assunzione di responsabilità e soprattutto del mettersi alla prova in quello che resta il compito principale di chiunque si cimenti nel governo della cosa pubblica: dare risposte concrete alle aspettative e ai fabbisogni della comunità, saper risolvere i problemi per far crescere e progredire la Città! Gli altri promotori sono “comparse” a fianco della Iaccarino che probabilmente guarda di più agli ex amministratori pianesi come interlocutori più concreti per tentare di passare dalle parole ai fatti, cioè alla competizione elettorale! In fin dei conti senza stimoli chi sta al potere rischia di finire in fuori gioco. Diversamente può rivelarsi capace di…prendere le misure!