Massa Lubrense, finanziamenti e lavori di manutenzione. Balduccelli parte in quarta

Stampa
cof

Comune di Massa Lubrense

MASSA LUBRENSE – Settecentomila euro di interventi di manutenzione su tutto il territorio comunale già affidati e che dovrebbero partire nel giro di qualche settimana. E’ stato un fine d’anno estremamente impegnativo per il settore manutenzione diretto dall’ingegnere Monica Coppola e l’inizio del 2019 non sarà da meno, visto i cantieri che si dovranno seguire sul territorio. Interventi che spaziano dalle scuole alla viabilità, passando per la pubblica illuminazione alla regimentazione delle acque. Si va dal Campo sportivo Cerulli dove sarà finalmente rinnovato l’impianto di illuminazione del terreno di gioco e che sarà sostituito con un moderno impianto a basso consumo energetico con tecnologia a led. Sempre per il campo sportivo comunale si prevede l’impermeabilizzazione degli spalti in cemento prefabbricato in modo da evitare le infiltrazioni di acqua che hanno interessato i locali sottostanti con la palestra e gli spogliatoi.
Sul fronte scolastico sarà completamente rifatta la tettoia di ingresso del plesso scolastico di Pastena e sarà installato un moderno impianto di pannelli fotovoltaici con in recupero dell’energia elettrica. L’impianto avrà una capacità di 5.5 chilowatt. Sempre sul fronte degli edifici scolastici completati i lavori di rifazione totale dei bagni della scuola dell’infanzia del plesso don Milani di Massa Centro che saranno consegnati prima dell’apertura delle scuole dopo la pausa per le festività natalizie. La ditta incaricata ha lavorato proprio durante le festività in modo da non intralciare il normale funzionamento delle lezioni per i più piccoli.

Nuovo impianto di pubblica illuminazione per via Discesa di Puolo dalla strada provinciale Sorrento–Massa Lubrense fino alle rampe di Puolo. L’impianto verrà alimentato con una nuovo allaccio alla rete ENEL per non gravare né sull’impianto
a monte né su quello a valle. Altri interventi sulla pubblica illuminazione sono previsti per via Aragona tra San Francesco ed Acquara, via San Nicola sempre ad Acquara e Via Zaccagnia nella frazione di Santa Maria. Manutenzione straordinaria dell’impianto di pubblica illuminazione e sostituzione del quadro elettrico in via Regina Margherita a Pastena ed a via San Sossio a Monticchio.
Interventi sono previsti anche per le strade : via Amerigo Vespucci a Nerano nel tratto dissestato a causa delle radici degli alberi, via Reola a Pastena con il rifacimento dell’intero tappetino, via Botteghe di Sopra a Torca dalla Piazza di Torca all’uscita della strada principale per Sant’Agata. Pavimentazione in cemento listata con mattoncini rossi in via Croce a Sant’Agata e sistemazione di alcuni tratti di muratura di via Bagnulo a San Francesco e pavimentazione in cemento listata attualmente dissestata e rifacimento del tappetino stradale di via Murat nel borgo dell’Annunziata. Ripristino della sicurezza veicolare e pedonale in via discesa di Puolo con apposizione di barriera stradale nel primo tratto a partire dalla provinciale e ripristino del tratto di parapetto stradale crollato con sistemazione in alcuni punti della pavimentazione in arenaria attualmente sconnessa.

Tra Sant’Agata e Santa Maria della Neve nel tratto terminale della strada che conduce all’istituto Casa della Madonna verranno installati 300 metri lineari di fogna pluviale che serviranno a migliorare la regimentazione delle acque bianche nell’intera zona. Saranno anche adeguati alle norme di sicurezza i locali tecnici del piano seminterrato della scuola Pulcarelli di Sant’Agata ed il locali del piano terra dell’edificio comunale adibiti in caso di emergenza a Centro Operativo Comunale della Protezione Civile.
Per quanto riguarda i beni culturali un intervento verrà eseguito nei locali diruti annessi alla Cappella di Sant’Anna a Pietrapiana dove oltre al recupero dei locali verrà ricavato un bagno.
Abbiamo avuto un fine d’anno particolarmente intenso di lavoro per la struttura comunale – dichiara il sindaco Lorenzo Balducelli ed in particolare per il settore manutenzione dove dall’assessore Davide Insigne al nuovo responsabile di l’ing. Coppola hanno lavorato tutti alacremente per progettare ed impegnare le cifre necessarie ad una serie di interventi di manutenzione non più procrastinabili per tutto il territorio comunale. L’ufficio ha anche provveduto all’affidamento dei lavori che sono tutti coperti dal bilancio comunale, per cui nelle prossime settimane partiremo anche con i cantieri”.

Sono 215 000 euro i contributi assegnati dalla Città Metropolitana di Napoli al Comune di Massa Lubrense che ha partecipato a quattro bandi, dove le istanze presentate sono state tutte ammesse.
Si va dalla raccolta dei rifiuti dove è stato candidato un progetto per la sistemazione del centro di raccolta della frazione umida, ubicato in via Vincenzo Maggio nei pressi del depuratore comunale. Qui è stata prevista la realizzazione di una tettoia per la copertura degli scarrabili dell’umido oltre alla sistemazione della recinzione esistente per la delimitazione dell’area ed alla installazione di un impianto di pesatura fisso per il controllo delle pesate dei camion che si avviano agli impianti di trattamento dei rifiuti. Un ammodernamento dell’area che beneficierà dell’intero costo dell’intervento con un contributo assegnato per le opere progettate di 50.000 euro.

Sempre nel campo dei rifiuti 45.500 euro sono stati assegnati per l’acquisto di automezzi per la raccolta differenziata. Gli automezzi sono stati scelti tra quelli a trazione elettrica. La Società Terra delle Sirene di concerto con l’assessorato all’ecologia diretto da Nunzia Sonia Bernardo ha recentemente sperimentato con successo l’utilizzo di tali automezzi sul territorio comunale. La risposta in termini di efficienza à stata positiva così come i vantaggi per i costi di rifornimento che sono notevolmente più bassi.
Per la piantumazione di alberi ed arbusti nel Parco delle Sirene a Massa-centro sono 8000 gli euro assegnati dalla Città Metropolitana. Mentre un importante progetto è stato presentato per l’imboschimento con essenze alboree autoctone nel parcheggio Centro cinque di Massa e del doppio corso di Sant’Agata. Per questo importante progetto il comune si è avvalso della consulenza gratuita e professionale del WWF Terre del Tirreno che ha recentemente realizzato con il Comune di Sant’Agnello l’Oasi in Città, un parco verde attrezzato nel pieno centro della cittadina. Il progetto di Massa Lubrense ha ricevuto dalla Città Metropolitana l’intero ammontare dei costi per un importo di 112.000 euro.

Per il parcheggio Centro Cinque è previsto l’alberimento dell’area con essenze che assicurino l’ombreggiamento delle superfici ed il contenimento delle scarpate che interessano il sottostante rivolo con specie della famiglia delle querce. Per il doppio corso di Sant’Agata sono previsti alberi e siepi con essenze che assicurano un miglioramento paesaggistico dell’area. Il progetto prevede anche il finanziamento delle opere murarie necessarie ed alla installazione dell’impianto di irrigazione automatizzato.

“Dalla Città Metropolitana sono giunti in questi giorni i risultati dei bandi che erano stati emanati a fine d’anno – commenta Lorenzo Balducelli – e che hanno visto impegnata la nostra struttura comunale in un autentico tour de force. Per tre dei quattro bandi abbiamo avuto solamente cinque giorni di tempo per approntare la documentazione richiesta e partecipare alla selezione. Il settore ecologia con Antonio Tramontano ed Aniello Mazza, con il supporto del direttore tecnico di Terra delle Sirene Antonino Di Palma sono stati eccezionali, così come l’ingegnere Monica Coppola del settore Manutenzione ed il supporto gratuito e determinante del presidente del WWF Terre del Tirreno, Claudio D’Esposito, per la scelta ed il posizionamento delle essenze alboree e delle siepi. Un lavoro intenso di squadra che ha portato ad un notevole risultato: 215 000 euro di finanziamenti. Investiremo in strutture ed automezzi elettrici per la raccolta differenziata ed in alberi che riqualificheranno aree urbanizzate del nostro territorio – conclude Balducelli – che avranno un notevole miglioramento dal punto di vista ambientale e paesaggistico”. (comunicato stampa)