Congresso PD, l’On. Boccia rivela: “Il tesseramento online dura fino al 21 dicembre ma nessuno lo sa…”

Stampa
Francesco Boccia

Francesco Boccia

Sono in corso le grandi manovre congressuali nel PD col malcelato intento di ritornare al governo con Berlusconi e con la Lega. La denuncia è di Francesco Boccia, deputato PD candidato alla segreteria nazionale, che in un’intervista a “Il Fatto Quotidiano” svela l’ultimo sotterfugio escogitato per controllare il tesseramento e quindi per determinare gli esiti congressuali in chiave rigorosamente anti M5S.

Riferendosi a Martina, Minniti e Zingaretti, anche loro aspiranti segretari, Boccia tra l’altro dichiara: “…Sono i candidati di apparato: vogliono un partito chiuso per poterlo controllare. Ai tempi del congresso di Veltroni, per dire, decidemmo che si si poteva iscrivere sempre, questi invece hanno chiuso il tesseramento cartaceo mercoledì e tengono aperto quello online fino al 21 dicembre, però senza dirlo a nessuno…