Radiologia a Sorrento, dichiarazioni di Rosario Fiorentino sollevano un polverone…ma non sono vere!

Stampa
Rosario Fiorentino

Rosario Fiorentino

Certe notizie non si capisce come prendano forma se sono destituite di ogni fondamento come sostengono i diretti interessati. In questo caso il diretto interessato è Rosario Fiorentino, ex amministratore comunale di Sorrento e in prima linea sul fronte dell’impegno civico e anticamorra.

Ospedale Sorrento

Ospedale Sorrento

Qualche giorno fa è stata pubblicata con evidenza su giornali online e blog una sua dichiarazione sull’inefficienza del reparto di Radiologia dell’Ospedale Civile “S.M. della Misericordia” a Sorrento.  In particolare le presunte accuse riguardavano il servizio di radiologia ambulatoriale. Vengono pubblicate dichiarazioni virgolettate di Fiorentino che lancia pesanti accuse alla struttura sanitaria che mortificherebbe l’utenza…. Scoppia ovviamente il caso e Fiorentino invia ai gionali online e ai blog (incluso il nostro che non aveva trattato il tema) una dichiarazione di netta smentita che riportiamo testualmente:

fernando-fiorentino

Dr. Fernando Fiorentino

Presso la radiologia di Sorrento è funzionante l’ambulatorio per gli esami esterni. Si effettuano esami tac con e senza mezzo di contrasto, esami ecografici esami di radiologia tradizionale, mammografie ed è attivo l’ambulatorio per la diagnosi precoce dell’aneurisma dell’aorta addominale. Tutto cio viene effettuato in regime di lavoro ordinario da quando non e stato piu rinnovato il progetto autofinanziato per cui gli utenti grazie alla buona volontà e sensibilità degli operatori possono usufruire di un servizio cosi importante per il territorio“. Non soddisfatti della dichiarazione di Fiorentino abbiamo contattato il Dr. Fernando Fiorentino, radiologo all’Ospedale di Sorrento, per avere conferma di come funziona il reparto e di quali servizi vengono erogati all’utenza ed abbiamo ottenuto non solo la conferma di tutto quanto viene erogato a Sorrento, ma anche dell’efficienza organizzativa che il personale garantisce nonostante permanga un regime di carenza di unità lavorative. Insomma l’esatto contrario di quanto  stato pubblicato. Visto che trattasi di giornalisti e di giornali online con l’amplificazione di Fb sarebbe il caso che qualcuno fornisse una spiegazione credibile sull’accaduto! Anche perchè se trattasi di un errore o di un equivoco e tali articoli non vengono corretti o rimossi, sulla rete viaggeranno notizie false che screditano una struttura sanitaria e l’opera di professionisti che invece fanno puntualmente il proprio lavoro.