Housing Sociale a Sorrento, Elefante dice “basta” e l’avv. Esposito: “Ho paura…Tremo…”

Stampa
Francesco Saverio Esposito

Francesco Saverio Esposito

Antonio Elefante

Antonio Elefante

SORRENTO – Alla fine l’ing. Antonio Elefante, progettista dell’Housing Sociale nell’area ex-Apreamare, non l’ha proprio mandata giù e con un post pubblicato su facebook e ripreso dalla stampa ha ribadito la validità delle sue tesi urbanistiche mandando un messaggio sulle conseguenze per chi continua, attraverso ricorsi, a tentare di bloccare l’operazione. Il riferimento è all’avv. Francesco Saverio Esposito che, per conto dei suoi clienti che contestano la legittimità del progetto, ha presentato un’altra memoria al Comune di Sorrento con la quale evidenzia diverse incongruenze, fra cui l’altezza del fabbricato a costruirsi e che sarebbe superiore a quella consentita.

Praticamente una specie di alt all’Ente a non dar seguito all’iniziativa imprenditoriale. A questo punto per Elefante la misura è colma tant’è che nel suo post ha fornito un’interpretazione tecnica della normativa urbanistica per ribadire l’assoluta legittimità del progetto e concludendo: “…Ora è il momento di finirla con le diffide e con le minacce, chi ha da rivendicare diritti violati lo faccia nelle sedi opportune e la smetta di usare lo strumento mediatico per l’unico scopo di gongolarsi e atteggiarsi  come unico e solo conoscitore“. Interpellato da Salvatore Dare di Metropolis in merito alle dichiarazioni di Elefante, l’avv. Esposito (che non ha un profilo social) ha commentato ironico: “Ho paura. Tremo. La devo lasciare, devo raggiungere la farmacia più vicina: devo comprare dei calmanti!“.