Michele Vitiello, da Sant’Agnello ad Arcore…alla corte di Re Silvio

Stampa
Silvio Berlusconi e Michele Vitiello

Silvio Berlusconi e Michele Vitiello

Da Sant’Agnello ad Arcore…Michele Vitiello, coordinatore campano dei giovani azzurri di Forza Italia, è stato ammesso alla corte del vecchio leader politico Silvio Berlusconi, nell’esclusiva residenza che apre le porte soltanto alle persone più fidate. Per Vitiello si tratta della consacrazione berlusconiana e la foto in posa al fianco di Silvio può diventare un reparto storico per la carriera politica che si prospetta al giovane santanellese.

Nel vuoto dell’organizzazione e della rappresentanza politica territoriale più antica e tradizionale di Forza Italia in Costiera, Vitiello è riuscito a collocarsi al centro dello scenario, ad assurgere alla testa dell’organizzazione giovanile regionale e a puntare in alto, talmente in alto da essere ammesso alla casa del padre politico del movimento azzurro. E’ probabile che Berlusconi, in vista delle elezioni europee che decreteranno il suo ritorno al rango di parlamentare (dopo la forzata esclusione per le condanne penali definitive), intenda promuvoere una nuova e giovane classe dirigente e per la Campania Vitiello sarebbe in pole position! Se son rose…fioriranno!