Piano di Sorrento, un ordigno bellico nel mare di Cassano

Stampa

pulizia-fondaliPIANO DI SORRENTO – Oggi si è svolta la prima giornata di pulizia dei fondali marini alla spiaggia di Cassano, un’iniziativa del Comune finanziata dalla Città Metropolitana di Napoli e realizzata in collaborazione con l’Area Marina Protetta di Punta Campanella e la Guardia Costiera. Sono stati recuperati imponenti quantità di rifiuti e tra questi è stata rinvenuto un ordigno bellico che si trovava a un 1,5 mt di profondità nell’area portuale riservata ai pescatori. Immediatamente la Guardia Costiera ha allertato la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia diretta dal Com. Ivan Savarese che ha emesso un’ordinanza di totale interdizione alle persone e alle barche in tutta la zona onde consentire l’opera di messa in sicurezza e di bonifica.

Il Sindaco Vincenzo Iaccarino ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto di questa iniziativa che abbiam orealzizato grazie alla Città Metropolitana di Napoli per cui ringrazio in particolare Giuseppe Tito che si è prodigato in favore dei Comuni costieri. E’ stata avviata questa prima iniziativa di pulizia che tra l’altro ha fatto scoprire questo ordigno bellico che domani sarà rimosso dagli specialisti. Mi auguro che queste iniziative a tutela del mare conqusitino sempre maggiori adesioni soprattutto tra i giovani perchè la tutela del nsotro mare è preziosa per l’ambiente, per la salute, per la qualità della vita e per lo sviluppo economico della nostra Cittadina. Ringrazio tutti per la preziosa collaborazione“.