Voto di scambio, a giudizio i Cesaro e la Beneduce

Stampa
Cesaro beneduce

Cesaro e Beneduce

NAPOLI – La notizia del rinvio a giudizio dell’On. Luigi Cesaro col figlio Armando capogruppo di Forza Italia alla Regione Campania insieme alla consigliera regionale Flora Beneduce con l’accusa di voto di scambio alle ultime elezioni regionali era nell’aria vista la documentazione in possesso della Procura di Napoli che ha indagato su politici ed affini coinvolti nell’ennesima inchiesta sulla malapolitica campana.

A dicembre si svolgerà la prima udienza del processo che sicuramente non turba più di tanto gli interessati e gli elettori che ormai sembrano aver accantonato ogni sentimento di indignazione per l’uso e l’abuso che la politica fa grazie al consenso che ottiene e che in molti casi compra o si presuma la faccia. Forse è questo l’aspetto più preoccupante della questione perchè di che pasta è fatta questa politica ormai è patrimonio della comunità dalla quale dipendono le sorti politico-elettorali di certi personaggi. (Red. PinP)