Piano di Sorrento, a Penisola Verde la pulizia delle catidoie. Verde pubblico e lotta alle deiezioni canine

Stampa
Pasquale D'Aniello

Pasquale D’Aniello

PIANO DI SORRENTO – Svolta nella gestione della manutenzione urbana con l’affidamento alla società Penisola Verde SpA del servizio di pulizia delle 2150 catidoie e griglie della città. Una scelta voluta dall’assessore alla manutenzione urbana Pasquale D’Aniello che con l’UTC, sulla scorta delle modfiche statutarie approvate dal Consiglio comunale in merito alle attività svolte dalla società, ha concertato la svolta in questo servizio di primaria importanza per l’impatto che ne deriva sull’impianto fognario e, di riflesso, sugli scarichi urbani, ma anche sul fronte della prevenzione degli allagamenti per le eventi temporaleschi che frequentemente hanno creato gravi disagi.

Costantino Russo

Costantino Russo

L’UTC ha provveduto all’affidamento del servizio che avrà un costo annuale di circa 40mila euro e che si auspica rappresenti la soluzione ottimale per questa attività. Nei giorni scorsi proprio le catidoie cittadine sono state oggetto di atti di vandalismo da parte di ignoti che le hanno divelte lunga la statale 163 e fino ai Colli di San Pietro gettandole nei fondi agricoli sottostanti. La maggioranza dei tombini è stata recuperata, ma l’episodio è tornato a ripetersi a distanza di una settimana e sull’accaduto indagano i Vigili Urbani. L’Assessore al verde urbano Costantino Russo ha invece dato il via di concerto con l’UTC a una serie di interventi in materia di verde pubblico e di messa in sicurezza di alberi. Inoltre saranno comunicati i nuovi risultati della raccolta differenziata che sembrano ulteriormente migliorati per la frazione indifferenziata con l’entrata in vigore del nuovo calendario di raccolta. Allo studio anche un nuovo sistema di lotta alle deiezioni canine che imbrattano le strade per contestare ai proprietari degli animali comportamenti scorretti e irrispettosi delle norme.