A Sant’Agnello Sagristani fa eleggere Gennaro Rocco presidente del Consiglio

Stampa
Gennaro Rocco

Gennaro Rocco

SANT’AGNELLO – Il Consiglio Comunale ha eletto il suo Presidente scegliendo Gennaro Rocco esponente della civica di destra “Ora X per Sant’Agnello” cui sono andati i 10 voti della maggioranza, astenuti i tre consiglieri del Movimento 5 Stelle. Per Rocco si tratta di una promozione rilevante rispetto al consenso elettorale ottenuto, ma come ha evidenziato il Sindaco Piergiorgio Sagristani è una decisione che non sottintende l’esistenza di un accordo politico.

Sagristani Piergiorgio

Sagristani Piergiorgio

Piuttosto si tratta della volontà di affidare a un esponente della minoranza un ruolo di garanzia, super partes, perchè “….questa consiliatura sarà diversa dalle altre…” ha sottolineato Sagristani che annuncia di aver in serbo anche un ruolo per il gruppo del Movimento 5 Stelle che, al momento opportuno, sarà palesato.

eugenio-marzuillo

Eugenio Marzuillo

Fabio Aponte, capogruppo dei 5 Stelle, ha annunciato l’astensione del suo gruppo sulla nomina del presidente evidenziando che il Movimento si riserva di svolgere il ruolo di sentinella della democrazia. Tra i primi a commentare l’elezione di Rocco è stato l’avv. Eugenio Marzuillo, candidato dell lista Ora X, che ha dichiarato: “La carica di presidente del consiglio comunale non è incompatibile con quella di opposizione. Certo è  che il tentativo riuscito di abboccamento vi è stato. Ora bisognerà verificare le conseguenze sul piano politico e pratico. Tirare le somme subito mi sembra arduo. Ora X ha portato alla presidenza del consiglio comunale il suo eletto. Certo è  che forse non è stata condivisa la scelta anche con gli altri e questo è  sicuro. Ma non possiamo sparare a zero su una persona seria e con esperienza politica. Noi , io continuerò e formerò un comitato civico per dare una vera voce alla gente, qualora dovesse venire a mancare. A tutti coloro che parlano dico: potevate candidarvi invece di parlare e parlare. Nessuno ci fermerà. Almeno parlo a nome del sottoscritto e credo anche di Catello Amore, saremo come leoni pronti a mordere sia con amici che con nemici politici. Ad maiora!”