Sant’Agnello, Marzuillo candidato di “Ora X” attacca il Movimento 5 Stelle

Stampa

marzuilloGli avversari del Sindaco Piergiorgio Sagristani, consapevoli del fatto di non avere chance di successo, si preoccupano di beccarsi a vicenda per contendersi i 4 seggi disponibili per la minoranza. Registriamo l’intervento dell’Avv. Eugenio Marzuillo della lista “Ora X per Sant’Agnello” che dichiara: “M5s come bambini…perdono il ciuccio e fanno di tutto per attirare attenzione…Da parte nostra lealtà e trasparenza, da parte loro solo attacchi strumentali”. Marzuillo, in caso di successo di Ora X, potrebbe essere il secondo eletto della lista guidata dal candidato sindaco Gennaro Rocco e proporsi come la vera spina nel fianco della futura amministrazione comunale.

Ipotesi che, bene informati, preoccuperebbe Sagristani che non nutre forti simpatie con l’entourage di “Ora X“. Marzuillo si è così rivolto agli elettori: “Cari concittadini santanellesi,  voglio una volta per tutte chiarire quanto accaduto in questi ultimi giorni di campagna elettorale. La nostra lista, Ora X–Sant’Agnello, è stata la prima a dichiarare con fermezza e fin dal primo giorno che avrebbe affrontato questa battaglia con lealtà e correttezza. Una proposta che non è stata accolta, nei fatti, da alcuni candidati di una delle liste avversarie, quella della lista dei grillini. Ma andiamo per ordine.
Abbiamo lanciato la proposta di un dibattito pubblico in piazza: la lista del Sindaco uscente, Piergiorgio Sagristani, non ha risposto, mentre il Movimento 5 Stelle si è dichiarato disposto, ma con la diretta streaming. Poi improvvisamente sono iniziati attacchi strumentali al nostro gruppo veramente inaccettabili.

Addirittura il Movimento 5 Stelle, attraverso il consigliere di opposizione del Comune di Piano di Sorrento, Salvatore Mare, ha attaccato la nostra lista in modo del tutto gratuito, mentre il candidato Sindaco dei grillini, Fabio Aponte, ha parlato di macchina del fango da parte nostra. Tutto ciò è vergognoso.  Poi abbiamo posto sul tavolo della trasparenza alcuni fatti a cui non abbiamo avuto nessuna risposta: è vero o no che il candidato Sindaco dei grillini era in commissione edilizia e si è dimesso soltanto dopo la presentazione della lista? Noi abbiamo detto soltanto la verità, spetterà a voi cittadini giudicare.  Mi sembra di avere a che fare con i bambini che perdono il ciuccio: ricorrono a ogni pretesto per richiamare l’attenzione. Parlino dei fatti e non di fango, perché da parte nostra ci sarà sempre la verità, solare e incontestabile”.