Guardia Costiera e Polizia Municipale denunciano imprenditore turistico a Sant’Agnello

Stampa
Guglielmo Cassone

Guglielmo Cassone

SANT’AGNELLO – A seguito dei controlli svolti dalla Guardia Costiera  è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, per sversamento di acque reflue nere nel rivolo comunale che sfocia a mare, il titolare di una nota struttura alberghiera di Sant’Agnello.

Avallone

Avallone

L’operazione è stata condotta dagli uomini della Guardia Costiera di Piano di Sorrento comandati  dal maresciallo Paolo Avallone sotto il coordinamento del capo del Compartimento Marittimo di Castellammare di Stabia C.F. Guglielmo Cassone in collaborazione con la Polizia Municipale di Sant’Agnello impegnati a contrastare gli scarichi illegali domestici e industriali a Piano di Sorrento e Sant’Agnello. Un’attività preziosa e che è stata ulteriormente intensificata all’indomani del riconoscimento per la prima volta della Bandiera Blu a Sorrento e a Piano di Sorrento su cui proprio la Guardia Costiera è preposto alla vigilanza per la salvaguardia della qualità delle acque marine e quindi della balneabilità e della salute dei cittadini.