A Piano di Sorrento il titolo di “Città che legge 2018-2019″

Stampa

citta-che-legge-logoAll’indomani dell’assegnazione della Bandiera Blu 2018 l’Amministrazione del Sindaco Vincenzo Iaccarino si aggiudica un altro ambito riconoscimento, quello di “Città che legge 2018/19” per le attività e le iniziative legate al mondo del libro e, più in generale, della promozione culturale. La notizia di questo nuovo titolo è stata particolarmente apprezzata da Carmela Cilento, Assessore all’Identità (con delega alla cultura e al turismo), che ha dichiarato:

Carmela Cilento

Carmela Cilento

“Sono contenta di questo riconoscimento che premia un impegno antico dell’Amministrazione Comunale che nel corso degli anni si è distinta proprio su questo ambito che, tra l’altro, rappresenta un’attrazione anche in chiave turistica per la nostra Città – spiega la Cilento –

Un primato reso possibile oltre che dalle iniziative promosse dal Comune e anche dal mondo associazionistico locale, dall’attività delle nostre due librerie cittadine – inMondandori e L’Indice – e soprattutto dalla nostra Biblioteca Comunale che nel corso degli anni si è affermata con un punto di riferimento qualificata per una platea di utenza giovanile che proviene da tanti Comuni dell’area metropolitana di Napoli per studiare e per disporre di una location confortevole e dotata di una serie di servizi utili per gli studenti. A breve realizzeremo anche un intervento di restyling della struttura risolvendo qualche problema per ulteriormente migliorare l’ospitalità e i servizi anche dell’annesso Centro Culturale che ospita tante iniziative importanti nel corso dell’anno. Il settore cultura nel corso di questi anni è stato particolarmente attivo sotto la regia dell’ex responsabile Carlo Pepe che, tra l’altro, ha realizzato diverse pubblicazioni di libri proprio del Comune di Piano, un’attività sicuramente originale. Da Marzo alla guida del settore c’è Giacomo Giuliano col quale intendiamo ulteriormente potenziare questo impegno sul fronte culturale e in special modo del libro con un occhio particolare rivolto anche al mondo dell’infanzia”.